We Playground Together: il progetto di Danilo Gallinari a Milano

Dopo il successo dell’anno scorso, Danilo Gallinari, cestista NBA, ritorna a Milano con ‘We playground together’, progetto di integrazione attraverso lo sport

Un progetto semplice: rendere gli sport di strada praticabili, divertenti e alla portata di tutti. Perché lo sport, soprattutto per i ragazzi, è motivo di aggregazione, crescita, passione e impegno. Dopo aver riqualificato il playground del Parco Marinai d’Italia, Danilo Gallinari, cestista NBA, torna a Milano con We Playground Together, il progetto di integrazione sociale attraverso lo sport realizzato con il Comune di Milano. Questa edizione prevede la riqualificazione di un’area sportiva in Viale Sarca, composta da un campo da basket e uno da calcio a 5.

we playground together
Danilo Gallinari abbraccia Daria Braga e Roberta Guaineri. Primo da destra Michele Ponti

Gli impianti verranno tutti rinnovati e non certo in modo banale: le pavimentazioni in resina saranno personalizzate dall’estro del Centro Stile di Garage Italia, attrezzature di nuova generazione sostituiranno vecchi canestri e tabelloni e anche il campo da calcio vedrà nuova vita, con il restyling di porte e manto erboso.

We playground together, le parole di Danilo Gallinari, cestista NBA

Girando per Milano mi imbatto in playground che, seppur non in stato ottimale, sono frequentati da appassionati che meriterebbero un luogo più accogliente dove giocare in sicurezza“, dichiara Danilo Gallinari, testimonial dell’iniziativa. A lui fa eco Michele Ponti, co-ideatore del progetto: “Il successo ottenuto dal playground di Parco Marinai d’Italia ci ha confermato di essere sulla strada giusta. Questi nuovi luoghi assumono un ruolo importante nella vita dei giovani, diventando un vero punto di aggregazione“.

We playground together
La stella NBA con due giovani cestiste (uff stampa)

La Laureus F1 Charity Night con le stelle dello sport

L’iniziativa è stata realizzata anche con il contributo di Fondazione Laureus Italia Onlus, di cui Gallinari è Ambasciatore. La prossima iniziativa di Laureus è legata alla Laureus F1 Charity Night, evento di fundraising. Questa sesta edizione, che raccoglie ogni anno oltre 300.000 euro, ha diverse novità: la location non sarà più il Teatro Vetra, ma lo Spazio Antologico di via Mecenate, dove si incontreranno le stelle dello sport, dello spettacolo e dell’imprenditoria, per una serata all’insegna della solidarietà.

Gli ospiti della serata di gala

A sostegno della mission della Fondazione Laureus interverranno i piloti di F1 del team Mercedes: l’inglese Lewis Hamilton, il finlandese Valtteri Bottas e il tedesco Nico Rosberg. Ci saranno anche altri Ambassador di Laureus; tra cui Alessandro Del Piero, Bebe Vio, Giacomo Agostini, Fabio Capello, Ciro Ferrara, David Coulthard e Fabian Cancellara.

Cambia anche la conduzione: oltre a Federica Masolin, volto di Sky Sport della Formula 1, si aggiunge Rudy Zerbi, conduttore di Radio Deejay. Anche l’impegno in cucina sarà diviso tra due chef stellati, Davide Oldani e Andrea Berton.

Al debutto è Feelrouge Worldwide Shows, l’agenzia specializzata che curerà il nuovo format di live entertainment.

L’asta benefica è per tutti

Sul sito è possibile, dal 1° agosto al 4 settembre, fare un’offerta per gli oggetti battuti all’asta. Protagonisti pezzi unici donati da luxury brand, come IWC, Schaffhausen, Baume&Mercier, Piaggio, Technogym, Piquadro e altri, oltre a oggetti personali donati dagli Ambassador. I proventi finanzieranno i progetti nelle periferie di Milano, Napoli, Torino e Roma.

Leggi anche:

Lignano Sabbiadoro, estate a tutto sport e non solo
Guastalla Summer Sport 2019, il programma