giornata mondiale della bicicletta

Tutti in sella per la Giornata Mondiale della Bicicletta

Il 3 giugno è la festa dei bikers: ecco gli itinerari per un weekend su due ruote dalla Scandinavia a Parma

La Giornata Internazionale della Bicicletta, istituita da una risoluzione dell’Organizzazione delle Nazioni Unite, è una data dedicata ai bikers di tutto il mondo. Andare in bici, infatti, fa bene alla salute, fisica e mentale, e fa inquinare di meno. Per festeggiarla, allora, parti per un fine settimana in sella alla tue due ruote.

Puoi portare la tua bici con te, o noleggiarne una in loco, e scegliere come destinazione la Danimarca, patria dei ciclisti. Qui ci sono ben dodicimila chilometri di piste ciclabili, tutte sicure, piacevoli e divertenti. La capitale Copenaghen è una delle città più ecologiche al mondo grazie anche alla consolidata cultura della due ruote: la città, infatti, ha ben 350 chilometri di piste ciclabili!

Oltre ai nuclei urbani, la Danimarca è “ciclabile” anche lungo le sue incantevoli coste, una vera e propria sorpresa da scoprire in bici. Per citarne una segnaliamo la nuova Baltic Sea Route: 820 chilometri tra la Selandia dell’Ovest e dell’Est, un percorso che permette di ammirare paesaggi mozzafiato, tra foreste incantate, borghi antichi e suggestivi fiordi

Pedalando in bicicletta in montagna

Da Parma alla Val Pusteria, trova il tour da biker che fa per te

La pedalata, per fortuna, è sempre più uno stile di vita non solo scandinavo che si sta diffondendo anche in Italia. Ecco allora qualche itinerario per una pedalata green in occasione della Giornata Mondiale della Bicicletta. Nella terra del cibo e della città creativa per la Gastronomia UNESCO, Parma, andare in bicicletta è un viaggio tra i sapori del Parmigiano Reggiano, il Culatello di Zibello, il vino. Bike Food Stories con INC Hotels Group organizza giri in bici da un giorno o da mezza giornata.

Da Cesenatico, la città di Marco Pantani, si parte per un tour alla scoperta del mare e delle colline della Riviera Romagnola. Qui i Ricci Hotels, specializzati per i cicloturisti, preparano colazioni energetiche, mettono a disposizione mappe e consigli per scegliere i migliori percorsi, garage per le bici e una piccola officina attrezzata. Tra i tour consigliati c’è il WineBiking, itinerario sportivo ma anche goloso, l’ideale per gli appassionati degli antichi sapori del territorio.

Andiamo a nord, in Alto Adige, in Val d’Ega, tra le cime dolomitiche del Latemar e il Catinaccio, si snodano sentieri e percorsi da esplorare in bicicletta tra le montagne Patrimonio Naturale UNESCO. Itinerari semplici e più articolati, bike trail e bike park per approfondire la tecnica ed escursioni guidate in mountain bike per tutti i livelli, bici elettriche e impianti di risalita con trasporto per le biciclette, fanno della Val d’Ega il paradiso per gli appassionati di 2 ruote. Con la Mountain Bike Card si può fare il Giro del Latemar a costi contenuti. Il consiglio è scegliere un Bikehotel con servizi per la ciclo-vacanza.

Dal 7 al 10 giugno, inoltre, c’è il Rosadira Bike, il festival dolomitico della mountain bike con tour guidati, workshop ed eventi, tra cui concerti live sul Lago di Carezza. Sull’altopiano più soleggiato dell’Alto Adige, in Val Pusteria, il Falkensteiner Hotel & Spa Sonnenparadies di Terento (Bolzano), paese di antichi mulini e delle scenografiche Piramidi di Terra, è l’hotel perfetto per gli amanti della bicicletta. Ogni giorno vengono organizzate attività nella natura, le attrezzature sportive e le biciclette, sia mountain bike che bici elettriche, sono sempre a disposizione degli ospiti. Buona pedalata a tutti!