Ecco come sarà il nuovo Lido di Milano

Palazzo Marino pubblica la notizia secondo cui è stato il progetto di partenariato pubblico-privato per il rifacimento del Lido di Milano. Ecco come sarà

Una nuova vita per il Lido di Milano. Siamo in piazzale Lotto, in un luogo simbolico dello sport a Milano e tra i più popolari in città durante la stagione estiva. La proposta di progetto riguarda l’affidamento in concessione per la realizzazione di un nuovo centro sportivo nell’area nonché la successiva gestione per un periodo di 42 anni.

“Questo progetto di partenariato pubblico-privato – dichiara Roberta Guaineri, assessora allo Sport – prevede la riqualificazione di tutte le strutture esistenti e degli spazi pubblici che saranno a disposizione dei cittadini. Ancora, la realizzazione di una nuova palazzina. Ospiterà un centro ludico-sportivo molto attrezzato. Un’opportunità preziosa che renderà il Lido di Milano agibile per tutto l’anno. E che aiuta ad ampliarne l’offerta, non solo sportiva, per tutti i milanesi. Con offerta gratuita di alcuni spazi, abbonamenti scontati per l’attività sportiva per le famiglie. Gratuità per i minori”.


Lo stato attuale delle cose

Attualmente l’intero complesso è affidato a Milanosport. Si compone di una piscina all’aperto; 4 campi da tennis sintetici e illuminati, 3 dei quali con copertura invernale. Due campi da calcio a 5. Un campo di minigolf (aperto da marzo a novembre). Gli spogliatoi (il padiglione delle cabine rotazione). Servizi di supporto alla piscina (il padiglione cabine individuali, piscina e bar del padiglione). La Rotonda, alla fine del parco, che ospita una grande e luminosa palestra per la pratica di esercizi e una ludoteca.

Il nuovo progetto proposto

Riguarda la riqualificazione del complesso del Lido di Milano. Come? Mediante la realizzazione di una nuova struttura da adibire a centro sportivo. E poi ancora la trasformazione dell’attuale piscina in specchio d’acqua. Una nuova piscina stagionale, la manutenzione straordinaria e così via. La durata dei lavori, previsti in due distinte fasi, è di 24 mesi per la realizzazione del nuovo centro sportivo, la trasformazione dell’attuale piscina, la realizzazione di quella nuova e la manutenzione degli immobili esistenti. E di ulteriori 7 mesi per la demolizione e la ricostruzione del padiglione Cabine individuali, senza alcun contributo a carico del .

Il nostro canale dedicato allo Sport QUI