Sorridi! I denti macchiati adesso non sono più un problema

I denti macchiati sono una cosa molto comune ma che spesso causa una situazione di imbarazzo e di disagio. Ecco come riconoscere le macchie e come intervenire. Pochi, semplicissimi consigli che fanno, è il caso di dirlo, ‘tornare il sorriso’

Immaginiamo di essere gli ospiti di una cerimonia di una persona cara, l’abito è quello delle feste, il trucco è perfetto, l’acconciatura è impeccabile e studiata per l’occasione. È il momento della foto di gruppo, di scattare, quindi, un indelebile ricordo di uno dei giorni più belli passati insieme alle persone che si amano di più. Un momento che resterà nel cuore, senza dubbio, ma che, spesso, si rivela essere anche una situazione di grande imbarazzo. Un sorriso smagliante, in certe occasioni, è quello che vorremmo ma ci si accorge che non è sempre possibile. Succede infatti che i denti, nel tempo, perdano la loro colorazione bianca originale. In questi casi, anche un semplicissimo gesto come quello di fare una semplice fotografia, potrebbe essere un problema. Niente paura, si tratta di una cosa molto comune e ai denti macchiati si può trovare facilmente un rimedio. Andiamo con ordine.

Denti macchiati, le cause e le buone abitudini

Cibo, bevande come caffè, tè e vino, fumo, alcuni farmaci oppure soltanto il naturale processo di invecchiamento. Queste sono solo alcune delle cause per le quali i nostri denti si scoloriscono. Evitare certi alimenti o certe bevande potrebbe essere un primo passo per evitare di avere i denti macchiati. Almeno, cercare di non abusarne. Smettere di fumare può essere un’ottima soluzione.


Ci sono poi altre piccole fondamentali abitudini, che dovrebbero fare parte della nostra vita quotidiana, che è bene seguire. Tra queste, spazzolare i denti con un dentifricio sbiancante subito dopo aver mangiato certi alimenti o aver bevuto certe bevande. Ecco perché è così importante avere sempre a portata di mano, nello zaino oppure in borsa, un piccolo kit da viaggio per l’igiene orale.

Smacchiare i denti: rivolgersi prima a un esperto

Oggi esistono tantissimi modi per sbiancare i denti. È possibile scegliere tra numerosi prodotti sbiancanti da banco che si trovano facilmente in farmacia, o su prescrizione. Sono trattamenti davvero molto utili per migliorare molte macchie, in particolare quelle che corrispondo al risultato del fumo, del caffè, del tè o da invecchiamento. Ci sono poi denti macchiati per altri fattori, uno su tutti l’uso degli antibiotici. In questi casi, i trattamenti in questione hanno meno probabilità di risposta positiva.

Come fare, allora? Esistono alcuni prodotti convenzionali di sbiancamento dei denti che contengono alti livelli di silice. Questi però possono graffiare lo smalto e danneggiare, ancora, la superficie del dente. Altri prodotti, invece, presentano l’aggiunta di detergenti o di agenti sbiancanti. Questi rimuovono alcune delle macchie ma possono avere il sapore del sapone e persino danneggiare lo smalto dei nostri denti.

Per ripristinare il colore bianco naturale dei denti, allora, prima di provare qualsiasi procedura di sbiancamento improvvisata è opportuno rivolgersi al proprio dentista. Solo un esperto, infatti, è in grado di consigliare il trattamento più adatto.

Usare prodotti di qualità… per avere un bel sorriso!

A volte, per tornare ad avere un sorriso smagliante, è sufficiente semplicemente modificare la routine di igiene orale. Ci si può affidare a dei prodotti validi e consigliati dagli esperti.

Nella routine quotidiana è opportuno usare con regolarità un buon dentifricio sbiancante, abbinato all’uso del collutorio e del filo interdentale. Si tratta di prodotti pensati per rimuovere le macchie dai denti e, dunque, per impedire che queste riappaiano.

Lo spazzolino da denti, il dentifricio, il collutorio e il filo interdentale generalmente non contengono ingredienti aggressivi che possono danneggiare i nostri denti e le nostre gengive. Il loro utilizzo è fondamentale perché permette di ripristinare il colore naturale dei denti, evitando così di provare nuovamente situazioni spiacevoli o di imbarazzo, permettendoci, dunque, di fare di nuovo un bel sorriso senza provare disagi o imbarazzo.

Dentifricio, collutorio e filo interdentale: tre buone abitudini

Un buon dentifricio è in grado di rimuovere delicatamente le macchie senza danneggiare lo smalto e può rivitalizzare le nostre gengive.

Un’altra buona abitudine è, poi, l’uso del filo interdentale. Anche questo ‘magico strumento’ infatti permette di evitare di avere denti macchiati. Ci sono buoni prodotti con proprietà sbiancanti che aiutano a rimuovere le macchie e che arrivano facilmente così in punti più difficili in cui uno spazzolino non riesce ad arrivare. L’uso del filo interdentale, abbinato al dentifricio sbiancante e al collutorio, permette di avere quotidianamente un controllo efficace sulla placca interdentale e gengivale. Tre buone abitudini, dunque, per avere denti e gengive più sani e più belli.

Per avere un sorriso smagliante, dunque, si raccomanda di lavare bene i denti (Conta fino a centoventi!, come suggerisce una filastrocca da insegnare ai bambini) e di non dimenticare l’uso quotidiano del filo interdentale. E adesso, un bel sorriso!