Il dolore al ginocchio: l’impatto del sovrappeso

Il dolore al ginocchio, o gonalgia, rischia di metterci ko anche per un lungo periodo di tempo. Dipende da patologie degenerative o da piccoli o da grandi traumi che possono riguardare chiunque. Dipende, anche, dai chili di troppo. Ecco perché è così importante tenere sempre sotto controllo il nostro peso corporeo

Ballerine, calciatori, sportivi in generale. Oppure i nonni, ma anche i più giovani. Il dolore al ginocchio può colpire davvero chiunque, non solo chi pratica sport a livello professionale e quotidianamente o chi è un po’ più in avanti con l’età. Non solo, dunque, incidenti di percorso dolorosi e non previsti. Sono davvero tante infatti le cause di una situazione come questa che rischia di tenerci in stand by anche per lungo tempo, senza poter continuare a svolgere la nostra quotidianità. Il ginocchio è un’articolazione fondamentale per il nostro corpo umano. Il suo corretto funzionamento è necessario per correre, per camminare, per qualunque movimento della gamba. Non da ultimo, è fondamentale per il sostegno del peso corporeo. Ecco perché l’impatto del sovrappeso è così importante ed è una delle principali cause in grado di causare un forte dolore al ginocchio.

La gonalgia (questo è il termine medico corretto) può essere allora la conseguenza di uno o più traumi o di un’attività fisica svolta intensamente. Può essere ancora la conseguenza di patologie e di disturbi di varia natura, che magari si manifestano con l’insorgere con l’età, come la gonartrosi. Il dolore al ginocchio però non sempre è una diretta conseguenza del tempo che passa o di una brutta botta improvvisa; il dolore al ginocchio può essere infatti alimentato dai chili di troppo, e perderne alcuni, in questo caso, sarebbe un vero sollievo.


Dolore al ginocchio: l’importanza del peso corporeo da tenere costantemente sotto controllo

Avere qualche chilo di troppo può essere davvero dannoso per la nostra salute. Non solo per quanto riguarda alcuni problemi legati al cuore, alsistema cardiovascolare, al sonno, alla respirazione e così via. Il sovrappeso infatti è rischioso anche perché può provocare problemi alle ginocchia e alle articolazioni. È questa una delle conseguenze dell’obesità.

L’aumento della massa corporea, e quindi del nostro peso, provoca, di conseguenza, un diretto aumento del peso che le ginocchia devono sostenere per quasi tutto il tempo della giornata. Un peso eccessivo, in questo caso, verso cui le ginocchia non sono predisposte. Provocando, ancora, sintomi così dolorosi da non essere sopportabili.

Cosa succede? Il sovrappeso può provocare l’aumento dell’artrosi del ginocchio, assottigliando così lo strato di cartilagine tra le ossa del ginocchio stesso. Fino a scomparire con il passare del tempo. Abbiamo dunque, in questo caso, una minore protezione che provoca un dolore sempre più forte e che può avere conseguenze anche più gravi.

Un’alimentazione scorretta, o uno scorretto stile di vita, può essere così la causa dell’osteoartrosi, il motivo più frequente di dolori alle articolazioni dovuta proprio al progressivo consumarsi della cartilagine. Non è un caso se le articolazioni più colpite sono proprio le ginocchia e il suo corso degenerativo può migliorare, appunto, diminuendo il peso corporeo e diminuendo così il carico sulle nostre articolazioni. Non dimentichiamoci, ancora, che l’obesità comporta un carico anche sulla schiena e sulle anche. Di conseguenza, se la condizione viene trascurata a lungo, allora si potrebbero verificare dei problemi di salute ancora più gravi, fino ad arrivare all’operazione chirurgica.

Perdere i chili di troppo migliorerà il funzionamento delle nostre articolazioni, permettendoci nuovamente di camminare, correre, praticare sport senza sentire dolore. È opportuno dunque rivolgersi a uno specialista per seguire una corretta scheda alimentare per intraprendere dunque uno stile di vita nuovo da abbinare a un’attività fisica frequente e attiva. Che sia dolce, all’inizio, quando si accusano i primi dolori. Si può migliorare poi l’efficienza dell’articolazione, oltre all’attività fisica più leggera come lo stretching, praticando dello sport come il nuoto o il ciclismo, in grado di rinforzare i nostri muscoli senza caricare eccessivamente dei pesi sulle ginocchia.

Una corretta alimentazione e regolare esercizio fisico: cosa fare

Un’alimentazione sana, il continuo controllo del nostro peso corporeo e un esercizio fisico frequente e moderato possono affievolire il dolore o ridurre (o ritardare) la possibilità della comparsa dell’osteoartrosi. Il mantenimento del peso-forma dunque può evitare di farci soffrire di dolore al ginocchio. In caso di dolore prolungato<, naturalmente, è opportuno chiamare il proprio medico (questo soprattutto se i sintomi si protraggono per almeno sette giorni), è importante infatti seguire le cure giuste e applicare i prodotti più adatti.

Tenere costantemente sotto controllo il nostro peso corporeo è dunque, soprattutto, un consiglio di buon senso. Perdere i chili di troppo ci permette di vivere meglio e previene e contrastal’insorgenza del dolore al ginocchio.

Scoprite QUI il nostro canale Salute