Palazzo Reale Milano

Coronavirus in Lombardia le nuove ordinanze

Stop alle scuole ancora per una settimana. Stop anche a piscine, palestre, cinema e teatro. Tra le nuove ordinanze in Lombardia, al via la riapertura dei musei ma con restrizioni particolari

Si legge sul sito del Piermarini: In ottemperanza a queste disposizioni tutti gli spettacoli e le manifestazioni aperti al pubblico previsti al fino all’8 marzo sono annullati. Tra le nuove ordinanze infatti relative all’allarme Coronavirus in Lombardia, infatti, tutti i teatri – così come i cinema – sono chiusi per un’altra settimana, fino all’8 marzo. Ancora chiuse le scuole. Dal sito della : Sospensione degli eventi e delle competizioni sportive di ogni ordine e disciplina, sino all’8 marzo 2020, in luoghi pubblici o privati. Blocco, ancora, sempre sino all’8 marzo, di tutte le manifestazioni organizzate, di carattere non ordinario. Nonché degli eventi in luogo pubblico o privato, compresi quelli di carattere culturale, ludico, sportivo e religioso.

Apertura dei musei ma con misure particolari

Per quanto riguarda le nuove ordinanze la Regione Lombardia precisa, circa i musei. Apertura al pubblico dei musei e degli altri istituti e luoghi della cultura. A condizione che detti istituti e luoghi assicurino modalità di fruizione contingentata o comunque tali da evitare assembramenti di persone. Tenendo conto delle dimensioni e delle caratteristiche dei locali aperti al pubblico, e tali che i visitatori possano rispettare la distanza tra loro di almeno un metro.


Si confermano le misure già adottate per quanto riguarda bar e ristorazione. Il canale ufficiale di Regione Lombardia riporta quanto segue. Svolgimento delle attività di ristorazione, bar e pub, a condizione che il servizio sia espletato per i soli posti a sedere. E che, tenendo conto delle dimensioni e delle caratteristiche dei locali, gli avventori siano messi nelle condizioni di rispettare la distanza tra loro di almeno un metro.

A questo link per consultare il documento ufficiale.