Isole Cook

Bufale da sfatare secondo l’Istituto di Sanità con l’arrivo dell’estate

Non bisogna credere per forza a tutto. In particolare a quello che si legge sui Social o che si sente dire in giro o alla televisione. L’Istituto Superiore di Sanità pubblica una serie di bufale e falsi miti da sfatare, ecco quelli relativi ai rimedi per l’estate

solari, lettini abbronzanti, a che ora prendere il dal terrazzo di casa a Milano, o in spiaggia, se si è in vacanza. Utilizzare il lettino o le lampade abbronzanti prepara la pelle al sole e previene le scottature? È vero che sotto l’ombrellone non serve la crema solare? Una serie di bufale e di miti da sfatare pubblicati dall’ISS e da sapere in occasione dell’estate.

Bufale da sfatare: le creme solari dell’estate precedente garantiscono la protezione dai raggi solari

Niente di più falso. Riporta l’: “Poiché le creme solari possono in genere essere utilizzate per 12 mesi dopo l’apertura della confezione, le creme dell’anno precedente non garantiscono dunque la protezione dai raggi solari“.


È più sicuro esporsi al sole se utilizzo il lettino o le lampade abbronzanti?

Falso. Non ci sono differenze tra e radiazioni solari e quelle delle lampade abbronzanti dei centri estetici. Queste infatti emettono, esattamente come il sole, radiazioni ultraviolette A e B (UVA e UVB). Anzi, alcune lampade abbronzanti possono emettere quantità di raggi UV maggiori di quelle presenti nei raggi del sole nelle ore più calde.

Utilizzare il lettino o le lampade abbronzanti prepara la pelle al sole e previene le scottature?

Tra le bufale a cui non dare retta, una serie di notizie “campate in aria” per evitare le scottature. Le regole da seguire attendibili sono quelle dell’Istituto Superiore di Sanità. “Per evitare le scottature basta esporsi al sole con le dovute protezioni, evitando le ore attorno al mezzogiorno. Il cielo nuvoloso permette comunque il passaggio delle radiazioni UV, la sabbia e l’acqua riflettono i raggi solari ed è necessario proteggersi anche in montagna”.

D’estate si tende a sudare di più. Sono vere o sono bufale le notizie che ci dicono che sudare fa dimagrire?

Nulla di più falso. Sudando, perdiamo solo liquidi e sali minerali. Non è possibile, quindi, perdere grasso, come molti credono, poiché il sudore non lo contiene.

Sotto l’ombrellone non serve la crema solare

Falso! Le radiazioni solari attraversano facilmente molti tipi di tessuti, compreso quello dell’ombrellone. “Uno studio clinico condotto negli Stati Uniti afferma che poiché acqua e sabbia riflettono i raggi solari, che quindi indirettamente colpiscono il corpo, si rende necessaria anche sotto l’ombrellone l’applicazione di creme solari per tutelare al meglio la salute della pelle. La crema protettiva è dunque indispensabile e va applicata ogni 2 o 3 ore e ogni volta che ci si bagna, senza dimenticare che i raggi solari non si lasciano fermare del tutto oltre che dall’ombrellone neanche dal cielo nuvoloso“.

Scopri QUI il nostro Canale Salute