Acidità di stomaco: tisane e infusi per combatterla

Combattere l’acidità di stomaco con tisane e infusi naturali? Ecco alcune ricette per sfruttare al meglio i benefici e le proprietà della natura

L’acidità di stomaco è un problema che affligge moltissimi italiani, causando disturbi di varia entità che possono compromettere il piacere di gustare un pasto, da soli o in compagnia. Se non trattata, alla lunga la gastrite può degenerare o acutizzare altre patologie. Come la dispepsia (una manifestazione dolorosa
localizzata nell’epigastrio) o vari disturbi alimentari. Ma per combattere questa forma di infiammazione che riguarda le pareti dello stomaco – la mucosa gastrica – spesso è sufficiente fare affidamento ad alcuni semplici rimedi naturali, che si affidano alle proprietà mediche di piante, radici, fiori ed erbe.

Grazie a tisane e infusi, infatti, molti individui – in base alla predisposizione naturale, alla gravità della gastrite e alle scelte personali – riescono a controllare i più comuni sintomi dell’acidità di stomaco. Tra cui reflusso gastroesofageo, nausea e vomito. Bruciore e dolore addominale, sensazione di pienezza o sonnolenza dopo aver mangiato, insonnia e sonno irregolare. Gonfiore e aerofagia. Sebbene i trattamenti medici contro la gastrite siano molti e molto vari, alcune persone tendono ad evitarli, per non incorrere in effetti indesiderati e collaterali, controindicazioni e dipendenze dall’uso di farmaci.


Per chi appunto si trovasse in questa situazione, una valida soluzione può essere rappresentata dalla preparazione casalinga di infusi e tisane a base di erbe officinali e altri elementi di origine vegetale. In grado quindi di attenuare i sintomi della gastrite, calmando il bruciore e lenendo l’irritazione che interessa la mucosa gastrica. Molte piante offrono interessanti benefici, infatti, che possono giovare contro il disturbo. Varie erbe, fiori e radici hanno infatti proprietà antinfiammatorie, sedative, antispasmodiche e lenitive.

Preparare tisane e infusi a base di tali sostanze è molto semplice. Anche il reperimento degli ingredienti principali è di norma accessibile a tutti, semplicemente tramite una comune erboristeria (se non addirittura presso il mercato cittadino. Alcune piante inoltre crescono spontaneamente nelle zone di campagna).

Tisana alla camomilla

Al primo posto non può che esserci la tisana alla camomilla, da sempre uno dei rimedi più efficaci contro la gastrite e i problemi di stomaco. La sua azione è prevalentemente lenitiva. La camomilla è infatti un fiore che ha proprietà antinfiammatorie notevoli, grazie alla presenza di un agente detto camazulene che è ottimo contro i fattori di stress della mucosa gastrica.

Per la preparazione è sufficiente mettere in infusione in acqua calda (ma non bollente: si raccomanda una temperatura non superiore ai 67°C) alcuni cucchiaini di fiori secchi di camomilla. Lasciare riposare per circa 10 minuti e filtrare.

Infuso alla lavanda

Anche la lavanda è un fiore dalle benefiche proprietà per stomaco e intestino. Questa pianta è infatti capace di aiutare la digestione, incrementando la produzione dei succhi gastrici, e allo stesso tempo di lenire e sedare il bruciore e i dolori addominali.

La preparazione dell’infuso prede di aggiungere un cucchino di lavanda tritata in una tazza di acqua calda, anche in questo caso lasciando in infusione almeno 10 minuti e poi filtrando accuratamente.

Tisana allo zenzero

Lo zenzero è una radice, efficacissima nel trattamento dei sintomi della gastrite come nausea, vomito e gonfiore addominale. Ha proprietà antinfiammatorie e antibatteriche, molto utili nel trattamento del reflusso gastroesofageo e dell’infiammazione della mucosa gastrica.

In questo caso si consiglia di far bollire in acqua qualche fettina del tubero, precedentemente privato della buccia, per circa 4-5 minuti; spegnere il fuoco e lasciar riposare in acqua per 10 minuti, con coperchio. Per questa tisana è possibile aggiungere un cucchiaino di miele.

Tè alla menta

La menta piperita svolge per stomaco e intestino un’azione antispasmodica, oltre che antinfiammatoria e antibatterica. Un vero toccasana per il trattamento della gastrite. Come lo zenzero, la menta piperita è indicata contro nausea e indigestione; se usata con accortezza può aiutare a ridurre la sensazione di
bruciore di stomaco. Il suo piacevole aroma, inoltre, dà sollievo contro il fastidioso cattivo sapore che il reflusso lascia in gola.

In commercio si trovano pratiche bustine di tè alla menta. Tuttavia, è possibile preparare in casa una versione “infuso” utilizzando le foglie di menta essiccata: anche in questo caso sarà necessario lasciare in ammollo un cucchiaio di foglie per ogni tazza di acqua calda, per almeno 5-10 minuti.

Infuso di canapa

Meno conosciuta, ma altrettanto efficace contro la gastrite, la canapa è una pianta dal forte potere lenitivo.
Per preparare la tisana, però, oltre a lasciare in ebollizione le foglie di canapa in acqua per almeno 5 minuti è consigliabile aggiungere a fuoco spento anche un cucchiaio di latte (di mucca o vegetale, secondo i gusti) per attivarne al meglio le potenzialità.

Il nostro canale Salute QUI