Relax (dentro) al cubo a Terme Merano

Rilassati, raccogliti, allontana da te ogni altro pensiero. Lascia che il mondo che ti circonda sfumi nell’indistinto. Capita di scomodare persino Italo Calvino: è suo, infatti, l’unico consiglio da seguire quando ci si trova a Terme Merano, oasi di salute e benessere nel cuore della città dell’Alto Adige. Un complesso di più di 7600 mq che riserva alla natura e alla cultura altoatesina un ruolo primario nella sua offerta wellness.

Non solo il raggiungimento della pace dei sensi. Se una notte d’inverno un viaggiatore dovesse fare una tappa qui, noterebbe che in questo complesso termale la salute, la vitalità e l’energia del corpo hanno un’importanza fondamentale, primaria, allo stesso livello della ricerca di armonia tra spirito e corpo.

In altre parole: bagni termali, inalazioni, saune, trattamenti con linee cosmetiche naturali a base di acqua termale e prodotti altoatesini (mela, uva, stella alpina, olivello spinoso, marmo della Val Venosta) ma anche piscine, fitness e movimento, programmi di allenamento, corsi e attività sportive sia all’interno del Centro Fitness sia outdoor. Pilates, zumba, acqua gym, nordic walking e così via. Non finisce qui: Terme Merano propone un’offerta molto ampia orientata, anche, alla prevenzione e alla riabilitazione.

Terme Merano, Parco Termale, ph credits: Alfred Tschager

Terme Merano, Parco Termale, ph credits: Alfred Tschager

le PISCINE E il PARCO: dentro e fuori dal cubo

Stupisce il colpo d’occhio, all’ingresso, per via del grande cubo di vetro che si osserva dall’alto, dove sono sospesi arredi di design fluorescenti, lineari, d’effetto soprattutto la sera.

All’interno delle vetrate c’è l’oasi di benessere delle Terme composta da 25 piscine, 15 aperte tutto l’anno, 10 nel periodo estivo. Vasche per bambini, altre per le attività fitness, piscine con acqua termale dall’azione sedativa e analgesica, efficace per le vie respiratorie o in caso di allergie.

Terme Merano, la suggestiva vista esterna di notte. Ph credits: Tappeiner

Terme Merano, la suggestiva vista esterna di notte. Ph credits: Tappeiner

Lo scenario naturale di Merano, da ammirare aldilà del vetro mentre ci si diverte, si può toccare con mano: le piscine conducono verso il parco esterno, 5 ettari di verde tra alberi, aiuole di rose, fiori, un percorso Kneipp, la piscina con acqua salina e musica subacquea.

E poi ancora la piscina sorgiva, la vasca per il nuoto controcorrente, le vasche con acqua calda e fredda, il bagno di vapore, la cascata d’acqua.

E Se una giornata d’estate un viaggiatore si trova tra i sentieri del parco, non potrà resistere a un tuffo nella maestosa piscina di 33 metri, in mezzo al verde, all’interno di un laghetto coperto da ninfee. Tutto come in un quadro impressionista, tutto en plein air. Sotto il sole, all’imbrunire, sotto una leggera pioggia primaverile che rende l’esperienza ancora più suggestiva.

Il parco termale, all'aperto

Il parco termale, all’aperto, un paradiso da vivere soprattutto in estate

L’AREA SAUNA, RELAX AD ALTA QUOTA

Più intima e raccolta è l’area sauna, dove si accede senza indumenti. Sauna finlandese, biosauna, gettate di vapore con erbe aromatiche biologiche, caldarium e bagni di vapore (dove prendere nota degli ingredienti del peeling naturale, mela, arancia, olio d’oliva, per l’auto cura a casa).

Tra le curiosità, la sauna al fieno biologico dell’Alto Adige, per respirare l’atmosfera delle malghe di montagna e dove si sprigiona il profumo del fieno, calmante, rilassante, rivitalizzante, in una stanza dalla temperatura tra i 45 e i 60 gradi.

Si continua ad alta quota con la stanza della neve: viene giù dal ciel mentre le temperature sono glaciali (meno 10 gradi). Un vero toccasana: si friziona la neve su gambe e braccia per intensificarne l’effetto benefico, si respira a pieni polmoni e si raffredda il corpo dopo la seduta in sauna.

Sauna finlandese, s’intende. Si trova nella parte esterna della zona nudisti ed è una tra le più grandi dell’Alto Adige. Il posto ideale per respirare un’aria calda e secca (la temperatura è tra i 90 e i 100 gradi), liberare il corpo dalle tossine, rafforzare il sistema immunitario e l’apparato cardiovascolare, partecipare alla magia di un rituale unico nel suo genere, l’aufguss, cerimonia di benessere, purificazione e svago tra le essenze aromatiche e balsamiche.

12. Sauna finlandese esterna di notte, ph credits: Christian Gufler

Sauna finlandese esterna di notte, ph credits: Christian Gufler

CENTRO SPA, ALL YOU NEED IS LOVE

Spa&Vital;: una formula magica all’interno del cubo di Terme Merano che raccoglie una private spa suite, sale riposo, sale per i trattamenti e un programma studiato ad hoc su materie prime altoatesine.

Tra le proposte, bagni rilassanti nella vasca imperiale di rame (con vista), impacchi rivitalizzanti, idromassaggi singoli o di coppia. Ancora, trattamenti con siero di latte per il nutrimento della pelle oppure a base di uva e stella alpina per un effetto anti-aging.

Per i più romantici, oltre al pacchetto per due al siero di latte biologico e al vino, ci sono tre ore di trattamento in una spa privata, con massaggi personalizzati e vasca idromassaggio. Per dirsi ti amo, ma in totale relax.

Bagno di Sissi al siero di latte biologico per due, ph creditsManuela Prossliner

Bagno di Sissi al siero di latte biologico per due, ph credits Manuela Prossliner

INFORMAZIONI UTILI

Le terme sono aperte tutto l’anno. Gli ingressi includono proposte da due o tre ore oppure giornaliere, da un minimo di 10 euro a un massimo di 34 euro (Centro Fitness, Terme e Sauna). Ciabatte, accappatoio e asciugamano non sono inclusi ma si possono noleggiare. Sono previsti pacchetti Day Spa Terme Merano all inclusive da 61 euro.

Uno scatto del parco di Terme Merano, ph credits DOCsrl

Uno scatto del parco di Terme Merano, ph credits DOCsrl

Come arrivare: Merano è facilmente raggiungibile con l’auto (gli ospiti delle Terme hanno a disposizione un posteggio interno); dall’autostrada del Brennero A22, l’uscita è Bolzano sud, per poi proseguire verso lo svincolo per la superstrada Bolzano-Merano. Con il treno, si raggiunge la città con la linea Milano – Verona – Bolzano – Brennero. Da qualunque punto della città di Merano, il complesso termale è facilmente raggiungibile a piedi.

Dove dormire: City Hotel Merano, a due passi dal centro e dalle Terme. La domenica, da non perdere, il brunch con la sua proposta dolce e salata.

La sala delle piscine di Terme Merano

La sala delle piscine di Terme Merano
© Copyright Milanodabere.it – Tutti i diritti riservati