I Love Riccio a Milano

Riccio è bello! Scopri come valorizzare la tua chioma

Basta domare i tuoi ricci! Da I Love Riccio a Milano le chiome “ribelli” vengono esaltate! L’ideatore del taglio X Curl ci svela alcuni trucchi per aver ricci sempre al top. Lo abbiamo incontrato…

“Qui non seguiamo le mode”, esordisce Fulvio Tirrico, l’hairstylist noto come il Re del Riccio, ideatore del brand I Love Riccio con due saloni a Milano, dove è nato e cresciuto, – e in tour a Bologna e a Roma due volte al mese – il primo in Italia a dedicarsi completamente ai capelli ricci. “I tagli e le acconciature che propongono devono essere in armonia con il volto. Con i ricci non si scherza. Perciò, secondo Fulvio, la frase ogni riccio è un capriccio è proprio vera.

Questo slideshow richiede JavaScript.


Fulvio, lo psicologo dei ricci

“Il mio lavoro è particolare: da me spesso arrivano clienti che hanno avuto delle difficoltà con i parrucchieri. A volte sono davvero disperate perché non si sentono capite e le loro chiome hanno subito dei veri e propri traumi!”, ci dice Fulvio. Insomma, a volte per superare stirature, sfoltimenti e trattamenti che hanno rovinato delle chiome ricciole ci vuole davvero lo “psicologo”. “Molto spesso alle ricce vengono proposti trattamenti e tagli che danneggiano fisicamente il capello. Vengono da me perché si fidano e desiderano migliorare. Ognuna è un “caso” particolare, non si tratta solo di dare forma ma di capire le esigenze della cliente anche a livello psicologico”.

X Curl: il taglio brevettato e pensato per le ricce

Per chiome ricce, crespe e ondulate quindi sono finiti gli incubi: Tirrico ha inventato un taglio pensato proprio per questo tipo di capello. Si chiama X Curl e consente di esaltare le caratteristiche naturali delle capigliature. “Quindici anni fa decisi di partire per New York. Inviai il mio CV nei posti più glamour di Manhattan. Lavorai per un salone che aveva un corner tutto dedicato alle chiome Afro. Qui imparai tutte le tecniche per gestire questo tipo di capello. Tornai negli USA per specializzarmi in questo genere e per poter proporre gli stessi servizi anche in Italia. Ho raccolto insegnamenti preziosi anche a Barcellona e a Londra  – Fulvio ha frequentato la Vidal Sassoon Academy londinese, ndr – e da tutte queste esperienze è nato X Curl”.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Un taglio davvero su misura

Per esaltare davvero i ricci, il taglio deve essere fatto da testa asciutta. Perché, ci spiega Tirrico, “I ricci da bagnati perdono completamente la loro forma naturale, tagliando i capelli con la chioma asciutta possiamo sapere esattamente dove si spostano i volumi e vedere quale sarà l’effetto finale”. Insomma il taglio X Curl è assolutamente su misura e “scolpisce” la testa evitando effetti antiestetici come strane forme triangolari o cubiche. E non è poco!

 I consigli dell’esperto da fare anche a casa

I capelli ricci sono di venti tipi diversi: dagli ondulati ai ricci fino agli Afro e sono classificati per porosità e consistenza. Ogni tipologia richiede un approccio preciso e personalizzato.

  • Il taglio è il punto di partenza. Per piacersi davvero tutto parte dalla forma della chioma che deve essere adatta al proprio viso. È il primo punto per piacersi. Per esempio se c’è disarmonia nei volumi e il taglio è in contrasto con il volto allora l’effetto non vi piacerà.
  • Scegliete prodotti personalizzati. Ogni capello riccio ha le sue caratteristiche e perciò anche i prodotti da usare a casa senz’altro dipendono dal tipo di riccio.
  • No a trattamenti che stressano il capello. Le decolorazioni e gli sfoltimenti rovinano l’ondulazione e il volume. Si tratta di tecniche che rendono i capelli difficili da gestire a casa.
  • Per gli ondulati scegliete prodotti che diano volume.
  • Per i ricci è meglio usare prodotti molto idratanti.
  • Le chiome Afro devono puntare su oli, i burri e le maschere ad alto potere idrante.
  • Per tutti tipi di capelli: ricordate sempre di non esagerare con le quantità di prodotto per non appesantire il capello.
  • Per tutte le ricce: no a spazzole e pettini, meglio usare le dita delle mani. Pettinando si rovinano i capelli, prima di lavarli il consiglio è di districarli con le mani e dopo il lavaggio applicare sempre una maschera idratante e, sempre con le mani, create delle ciocche sempre più grandi in cui raccoglierli. In questo modo il prodotto penetra nelle cuticole del capello e si sta già facendo un lavoro di hairstyling.
  • Per le teste crespe: tanta idratazione perché sono capelli molto porosi! Inoltre è bene capire i motivi per cui una chioma è crespa: a volte dipende da cattive tinture oppure a decolorazioni ripetute, permanenti o sfilature. In ogni caso il capello crespo non si elimina tagliandolo.

Scopri anche:
Otto trucchi di hairstyling per una matrimonio country chic
Brasil Cacau, per capelli da sogno
Pelle e chiome protette anche in estate