Uomo e natura yoga in spiaggia

Ashtanga Yoga: i benefici dello yoga dinamico

Non un passatempo, non dei semplici esercizi, ma un vero e proprio stile di vita racchiuso in una pratica antica e ricca di vantaggi per il corpo e per la mente. Ashtanga Yoga: scopri di cosa si tratta

Chi non ha mai partecipato a un corso di yoga, potrebbe pensare che si tratti semplicemente di un modo alternativo e orientaleggiante per rilassarsi. In realtà, al contrario, molti studi scientifici hanno dimostrato che questa antica pratica di origine indiana non solo permette di eliminare lo stress, aumentare la coordinazione e la flessibilità, ma è perfetto anche per rinforzare le articolazioni, ridurre i dolori muscolari, tonificare il corpo, oltre a essere un’ottima risposta alla classica domanda delle donne di mezza età su come dimagrire in menopausa con un’attività sportiva completa, dinamica ma non eccessivamente pesante.

I benefici che lo yoga apporta alla mente e al fisico, in particolare, si amplificano quando si fa yoga dinamico, il quale si distingue dallo yoga tradizionale poiché incita a svolgere una concatenazione fluida di posture di yoga ad un ritmo rapido e sportivo, mantenendo una respirazione controllata, lenta e profonda.

Tra le diverse tipologie di yoga dinamico esistenti – ognuna delle quali legata a una specifica scuola di pensiero e a un fondatore – l’Ashtanga Yoga è una tecnica molto famosa ormai in tutto il mondo.

Essa consiste di otto fasi fondamentali:

1. Le regole di condotta (niyama),
2. L’autodisciplina (yama),
3. Lo schema posturale del corpo (asana),
4. Il controllo respiro (pranayama),
5. La padronanza dei sensi (pratyahara),
6. La concentrazione (dharana),
7. La meditazione (dhyana),
8. L’illuminazione/autocoscienza (samadhi).

La sequenza di posizioni (asana) che il corpo deve seguire – che si aprono con il saluto al sole e si concludono con la posizione del cadavere (shavasana) – sono distribuite in sei serie di lunga durata, da 1 a 2 ore circa, e ordinate in base alla crescente difficoltà.

Per le persone sedentarie, risulterà probabilmente faticosa e complessa già la prima serie. Tuttavia, fin quando non la si svolge alla perfezione (possono occorrere anche anni di pratica) è bene non passare alla serie successiva. E così via con tutte le altre.

Ad ogni modo, anche se si tratta di uno stile abbastanza impegnativo – dato che richiede uno sforzo non indifferente dal punto di vista fisico, decisamente più indicato per le persone in buona salute rispetto a chi è più anziano o soffre di particolari patologie – è importante che lo si svolga con una costanza tale da assumerlo come vero e proprio stile di vita. L’Ashtanga Yoga, infatti, incoraggia la pratica quotidiana, prevedendo un solo giorno di riposo.

Solo così si potrà davvero ritrovare un equilibrio per il proprio corpo e per la propria mente, riscontrando appieno tutti i benefici di cui si è fatto cenno all’inizio, tra cui:

– l’acquisizione di una maggiore consapevolezza di sé e del proprio valore, con conseguente aumento
dell’autostima.
– l’allontanamento dei pensieri ingombranti.
– il miglioramento della gestione degli sbalzi di umore e del nervosismo. Oltre che una notevole
riduzione di stress, insonnia, ansia, depressione e attacchi di panico, con conseguente aumento della
tranquillità, della socievolezza, dell’empatia e della creatività.
– il miglioramento della concentrazione e della memoria.
– il rafforzamento delle ossa.
– la tonificazione muscolare.
– la maggiore flessibilità e mobilità delle articolazioni.
– il rallentamento dell’invecchiamento della pelle.
– il mantenimento in buona salute del sistema cardio-circolatorio.
– la purificazione di diversi organi interni, anche per via dell’aumentata sudorazione.

Allora? Cosa aspetti a iniziare la tua sessione di Ashtanga Yoga? Sia essa individuale, magari seguendo delle video lezioni online, o in una classe, con un maestro capace di assegnare le sequenze più adatte
correggendo volta per volta le posizioni, è evidente che sono troppi i lati positivi per rimanere fermi.

Alla fine, ritagliarsi un momento della giornata (preferibilmente nelle prime ore del mattino) non è così impossibile come si può immaginare. Al contrario, se ci si riflette bene si scoprirà di certo che sono moltissime le ore buttate ogni giorno per attività di poco conto, superficiali e che nulla hanno a che vedere con la propria salute.

Bisogna solamente convincersi a intraprendere questo meraviglioso percorso e armarsi di buona volontà. Soprattutto durante il primo periodo, quando non si è ancora minimamente abituati e si potrebbe avvertire il tutto come un’inutile forzatura. E non come una buona abitudine che dovrebbe entrare a far parte di sé a tal punto da essere percepita come indispensabile.

È importante passare all’azione e avviare quel processo di miglioramento di cui il corpo e la mente hanno continuamente bisogno. Praticare correttamente l’Ashtanga Yoga permette di riscoprire le proprie potenzialità fisiche e psicologiche. Ma anche gli aspetti più spirituali, religiosi o filosofici della propria personalità. Diventando finalmente più forti, leggeri, flessibili ma – soprattutto – sereni.