Una gita ai laghi della Lombardia: ecco quali

I cinque laghi della Lombardia sono una meta ideale, per tutta la famiglia, per una gita fuori porta. Dove divertirsi e non pensare a niente. Ecco quali sono

Rilassano, incantano, ammaliano poeti, pittori, scrittori e comuni mortali. Sono i laghi della Lombardia, conche prealpine rinomati per il paesaggio circostante e per il patrimonio artistico che custodiscono. In mezzo alla natura, ai sentieri per fare trekking o da esplorare in bicicletta, tra i borghi pieni di ristoranti in cui assaggiare le specialità della regione. Ecco dove andare per una breve gita al lago in Lombardia.

Lago di Iseo

Il Sebino è il più piccolo dei grandi laghi. Si trova tra le province di Bergamo e Brescia e racchiude Monte Isola e le minuscole isole di Loreto e San Paolo. Confina in parte con le Torbiere Sebine. Una terra di eccellenze gastronomiche. Il lago di Iseo o Sebino è perfetto per chi non vuole pensare a niente e cerca solo un po’ di meritato relax.


Qual ramo sul Lago di Como…

Si tratta del Lario, terzo, per superficie, tra i laghi italiani, primo per perimetro e profondità. I rami di e di Lecco convergono nel promontorio di Bellagio; poi Colico, la conca della Tremezzina, Menaggio. Oppure, ancora,il borgo di Varenna sulla sponda lecchese. E a proposito di borghi, impossibile perdersi Cernobbio, Brienno, Laglio, Moltrasio. Oppure ancora Argegno, Torno, Lezzeno… Un tripudio di suggestivi presepi che, in particolare lungo la sponda comasca, sono arricchiti dalle maestose ville patrizie. Il lago di è l’ideale per chi vuole andare alla ricerca della storia e vuole stupirsi immerso tra la bellezza degli scorci della nostra penisola.

Il Lago di Garda 

Il più grande italiano, bagna la Lombardia, il Veneto e il Trentino. Ci si perde tra i giardini e le limonaie, i vigneti e gli oleandri. E poi ancora i castelli e i monumenti storici come il Vittoriale degli Italiani, cittadella costruita da Gabriele D’Annunzio. Desenzano e Peschiera, separati dalla penisola di Sirmione, sono tra le mete più suggestive. Per chi vuole immergersi tra i colori e i profumi di un paesaggio lacustre difficilmente dimenticabile.

Lago Maggiore 

Maggiore di nome ma è il secondo italiano per superficie. Tocca e bagna il territorio lombardo, piemontese e svizzero. Tra le mete lombarde da non perdere per una gita con tutta la famiglia: Laveno, Luino, l’eremo di Santa Caterina del Sasso a strapiombo sull’acqua. Non da ultima, l’imponente rocca di Angera.

Laghi della Lombardia: il lago di

Per la maggior parte è svizzero, a dire la verità, ma il lago di Lugano è italiano lungo la sponda tra Ponte Tresa, Porto Ceresio, il ramo con la Valsolda e Porlezza e Campione d’Italia. Un Piccolo mondo antico, per fare il verso al capolavoro di Fogazzaro ambientato proprio in Valsoda.