Francia 2020: natura, arte e sostenibilità

2020: un anno nel segno della natura e dei grandi eventi. Tra le novità di questa meta, un vero e proprio “fil vert” che riguarda l’intera destinazione, viaggio ideale per le formato famiglia

Il 2020 è l’anno della Francia. Un anno verde, all’insegna della natura e della sostenibilità. Un’offerta turistica che rappresenta “Un viaggio attraverso tutto il Paese, con una ricchezza unica di proposte e idee nel segno del rispetto della natura, del verde, della sostenibilità. Un tema sempre più attuale, con cui tutti dobbiamo fare i conti, che fa da fil vert delle varie proposte di una Francia sempre più attenta all’ambiente“. Queste le parole di Frédéric Meyer, direttore di Atout France, in occasione dell’edizione 2020 del Mediatour Francia.

Francia 2020: mille destinazioni da non perdere

Le destinazioni ideali per un viaggio in Francia nel 2020? Si comincia con Avignone, città ideale per un city break (qui per scoprire il nostro viaggio, nel segno dello stupore). Il grandioso complesso del Palazzo dei Papi, Patrimonio Unesco, il Festival di Avignone che riempie la città, nel mese di luglio, di colori e di atmosfere magiche. Oppure, ancora, l’isola Barthelasse sul Rodano, la più grande isola fluviale d’Europa, con il suo circuito green di 13 chilometri.


Nel segno della sostenibilità anche Cannes, con l’ampiamento della mitica Croisette, nuove aperture di hotel e l’impegno nella dinamica delle “Destinazioni responsabili”. Dalle Isole di Lérins – candidate al Patrimonio dell’UNESCO – al parco forestale naturale della Croix-des Gardes, Cannes è la capitale dello sport all’aria aperta e della vacanza formato famiglia immersi nella natura. Qui per scoprire tutte le novità di questa destinazione.

L’Alsazia stupisce con le sue scoperte di gusto. Tra le novità, l’alta moda della gastronomia, tutta da scoprire. Così la definisce Mireille Oster, produttrice e star del pan di spezie, che apre a Strasburgo un nuovo spazio di gusto e animazione. Al Museo Lalique, invece, si può ammirare una mostra sulle arti della tavola, a Villa Lalique, ancora, si alloggia 5 stelle e si cena al ristorante gastronomico 2 stelle Michelin dello chef Klein. E poi Colmar, con il suo nuovo hotel di capanne di legno. Francia 2020 è anche Alvernia-Rodano-Alpi, la regione verde per definizione. Il Parco dei Vulcani, la Valle della Gastronomia, Sylatorium, il primo sentiero silvestre di Francia, il tree-climbing: ce n’è per tutti i gusti.

Nel segno dell’arte

Destinazione Normandia, con la quarta edizione del grande Festival Normandia Impressionista da aprile a settembre. Le Havre-Etretat, invece, tra le proposte della Francia 2020, permette di scoprire la nuova edizione di Un Eté au Havre, da giugno a ottobre, con un nuovo percorso di scoperta fra installazioni d’arte, architetture innovative ed eventi.

Ancora, il Centro-Valle della Loira con il calendario di Nouvelles Renaissances dedicato alla gastronomia, in occasione dei 10 anni della proclamazione del pranzo gourmet francese Patrimonio dell’Unesco. Troyes, con le sue suggestive case a graticcio, annuncia, a sua volta, numerose riaperture di musei: il Museo Saint Loup di Belle Arti, il Museo d’arte moderna, l’Antica Farmacia dell’Hotel-Dieu, la Cité du Vetrail.

Green attitude

Chi sceglie, nel 2020, una vacanza nel segno del verde, può pensare ad alcune destinazioni specifiche della Francia che, in questo senso, sono allora la meta ideale. A cominciare da Nantes, già Capitale Europea dell’Innovazione, che punta al verde e alla sostenibilità. Da visitare, il Jardin Extraordinaire e il belvedere di Tadashi Kawamata sulla collina. L’Occitania, da parte sua, risponde con numerosi eventi rigorosamente green e legati ad anniversari importanti. Quali? I primi 50 anni del Parco delle Cévennes, i 20 anni dell’apertura al pubblico del Pic du Midi e del suo planetario, i 30 anni del Festival di Astronomia di Fleurance. Non ultimi, i 10 anni del riconoscimento Unesco ad Albi, splendida città d’arte.

E poi c’è Marsiglia, che punta all’ecologia e al turismo sostenibile. Sede 2020 del Forum Mondiale della Natura e di Manifesta, la grande biennale europea dell’arte contemporanea. Green e gusto nel Vaucluse, con una nuova Spa interamente ecologica al Castello di Massillan, il Jardin Singulier nella zona del Mont Ventoux, l’apertura al pubblico della Centrale Elettrica di Bolléne. Green attitude anche a Saint Tropez, destinazione veg-glamour di Francia con i ristoranti più noti che propongono ai turisti piatti vegetali e ricercati. Passeggiate en plein air a Mougins lungo il Canale della Siagne, alla Val de Mougins, a Mougins le Haut, costeggiando il famoso Stagno di Fontmerle con la più grande colonia di piante di loto d’Europa.

Francia 2020 a tutto benessere

Vacanze in Francia a tutta natura se si sceglie Thalazur Mediterranée di Antibes, con tutto il meglio della talassoterapia e la novità di trattamenti esclusivi. Biot punta al binomio natura e benessere con 5 itinerari escursionistici attorno al borgo, fra pinete e macchia mediterranea. E siccome il benessere passa anche attraverso il nettare degli dei, l’appuntamento è a Bordeaux che nel 2020 festeggia il vino. Si celebra qui, infatti, il più grande evento enoturistico d’Europa, nel mese di giugno. E non è ancora finita.

Per scoprire tutte le destinazioni Francia 2020, consultare il sito.

QUI il nostro Canale Outdoor