milanodabere.it

Kitzbühel, magia bianca

Spicchio di Tirolo incuneato tra Baviera, Salisburghese e valle dell’Inn, le Alpi di Kitzbühel sono il regno per gli appassionati degli sport bianchi. Alte colline che non superano i 2.000 metri disegnate da una fitta rete di piste e impianti ben attrezzati fanno da cornice al paese. Fa eccezione il gruppo del Wilder Kaiser, quasi sfacciato con il suo profilo dolomitico che comunque non raggiunge i 2.400 metri.

SHI SAFARI – Il pezzo forte dell’area sciistica è lo Ski safari, un autentico viaggio sugli sci che da Kitzbühel o Kirchberg porta all’estremità meridionale della ski area verso Pass Thurn e Hollerbach. La 3S, una funivia a tre funi che sorvola la gola Saukasergraben, permette di completare il giro in giornata. Per tornare velocemente su Kitzbühel basta prendere la seggiovia Ehrenbachhöhe. È il modo migliore per provare le piste tecnicamente più interessanti per dislivello, ampiezza e pendenza. Esclusa la famosa Streif, la discesa che mette i brividi usata solo per le gare, ci si misura su piste nere sul versante Steinbergkogel, ma anche su lunghissimi fuoripista.  

FONDO, FREESTYLING E SNOWBOARD – A 6 chilometri a ovest di Kitzbühel, tra le valli di Brixwntal e di Leukental, il tranquillo villaggio di Kirchberg è il punto di partenza di una fitta rete, lunga decine di chilometri, di sentieri e di piste per gli amanti dello sci di fondo. Non solo. La montagna di Bichlalm, raggiungibile con un gatto delle nevi, è il punto di riferimento degli sci alpinisti, dei freerider e snowboarder.

NACHTLEBEN (NIGHTLIFE) – La sera si gusta la tipica cucina tirolese nelle baite o in paese. Negli ultimi anni Kitzbühel è diventato un polo della gastronomia, con ben 7 ristoranti consacrati dai “cappelli” dell’autorevole guida Gault Millau (sorta di Michelin del mondo tedesco).
Dopo cena, se non si è ancora stanchi, si può scegliere tra gli oltre trenta locali divisi tra wine bar e pub. Tra questi, il pub Londoner, l’Ecco Bar, il Jimmis, lo Stampl o la discoteca Take 5 (sotto si può tentare la fortuna al Casinò).

COME ARRIVAREIn auto. Fino al Brennero con l’A 22 Modena-Verona-Brennero. Proseguire sull’autostrada austriaca A12 dell’Inn in direzione München-Salzburg, uscire a Wörgl Ost (dal Brennero 90 km circa). Da qui a Kitzbühel sono 30 chilometri di comoda strada nazionale.
In treno. Da Verona a Kitzbühel in circa 5.30 ore; da Roma 11-12 ore.
In aereo. Con Austrian Airlines (tel. 02 89634242, ww.aua.com) si arriva a Salisburgo via Vienna. Non ci sono voli diretti.

Dove dormire