Interrail: cresce la popolarità del pass, Italia meta preferita

Cresce la popolarità di Interrail anche tra gli adulti e i senior e l’Italia si conferma come meta preferita dai turisti. Tutte le novità

È dal lontano 1972 ormai che Interrail permette di viaggiare in in tutta in modo conveniente. Il suo punto di forza è il Pass unico che consente di spostarsi senza limiti in oltre 30 paesi differenti. I possessori del pass possono viaggiare in modo confortevole grazie alla collaborazione della società con hotel, compagnie di trasporto, attrazioni che garantiscono benefit speciali.

Con il termine Interrail non si intende solo un tipo di viaggio determinato, ma un vero e proprio modo di spostarsi. Un viaggiare lento ed ecosostenibile che permette di scoprire gli scenari e il territorio che ci separano dalla destinazione. La vacanza, dunque, non inizia quando si arriva alla meta, ma appena si sale sul treno.


Oltre 40.000 le destinazioni proposte da raggiungere e vivere sia in modo flessibile, che organizzato. Il pass è versatile per tutte le esigenze e tutte le età. Interrail può essere un viaggio all’insegna dell’avventura giornaliera o un soggiorno organizzato nei minimi dettagli. Attraversando diversi paesi o concentrandosi in uno solo, dai tre giorni ai tre mesi. “Non è un semplice biglietto. Noi proponiamo delle esperienze che il cliente fa sue, creando le proprie storie” afferma Silvia Festa, Market Manager di Interrail.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Italia si conferma meta preferita dai turisti

Il 2019 ha registrato dei notevoli aumenti di utenze. Oltre 280mila infatti, i passeggeri che hanno usufruito di Interrail per viaggiare. In crescita tra questi, inoltre, gli adulti e i senior. Un altro dato significativo è quello che registra l’Italia come la principale meta preferita dai turisti. Specularmente i clienti italiani sono i viaggiatori con la media europea più alta di tempo in viaggio con Interrail: da due a tre settimane.

Tutte le novità di Interrail: da Discover EU alle funzionalità dell’App

Da segnalare sicuramente il progetto Discover EU, lanciato dall’Unione Europea in collaborazione con Interrail per far conoscere ai giovani che hanno appena compiuto diciotto anni l’Europa, la sua cultura e le sue potenzialità. Dal 2018, già 50mila diciottenni hanno viaggiato con il pass.

Una novità è invece l’app Rail Planner App, le cui nuove funzionalità consentono di semplificare la pianificazione del . Grazie a quest’App, infatti, è possibile pianificare il viaggio visualizzando solo i treni inclusi nel pass, salvare i viaggi e vedere sulla mappa l’itinerario completo. Ancora, effettuare la prenotazione direttamente via app e riceverla per email. L’elemento maggiormente innovativo che, però, ancora è in work in progress, riguarda i social. Il progetto, difatti, è quello di rendere condivisibile direttamente tramite App l’itinerario percorso fino a quel momento.

Per ulteriori informazioni consultare il sito.

Scoprite QUI il nostro canale Outdoor