I Luoghi del Cuore del FAI, c’è ancora tempo per votare

Al via la X edizione del censimento nazionale promosso dal con Intesa Sanpaolo I Luoghi del Cuore. C’è ancora tempo per votare il luogo o il borgo preferito. Tra i testimonial, in Lombardia, si segnala Alessio Boni per la città di e Camilla Filippi per il Castello di

Il FAIFondo Ambiente Italiano in collaborazione con Intesa Sanpaolo lancia la decima edizione del censimento I Luoghi del Cuore. C’è tempo fino al 15 dicembre 2020 invita tutti i cittadini, nei piccoli borghi e nelle grandi città, nei paesi meno conosciuti e in quelli più noti, in Italia ma anche all’estero, a votare i luoghi italiani. Quelli che amano di più e vorrebbero vedere tutelati e valorizzati.

Dopo due mesi di isolamento, nella settimana in cui l’Italia timidamente riparte, anche il FAI entra in una nuova fase grazie all’avvio di questa grande campagna nazionale. L’augurio della Fondazione è che la partecipazione al censimento sia la più estesa possibile, perché il risultato del gruppo supera sempre la somma dei singoli e diventa potenza, energia e forza creativa che si fa azione efficace. Dal 2003, anno della sua prima edizione, I Luoghi del Cuore del FAI è stato eletto da milioni di cittadini a cassa di risonanza per far sentire la propria voce a favore di piccole e grandi bellezze da non dimenticare.


I Luoghi del Cuore 2020

Quest’anno il censimento si arricchisce di due classifiche speciali. La prima dedicata all’Italia sopra i 600
metri, cioè a luoghi che appartengono alle aree interne montane del Paese. Luoghi di cui la Fondazione si sta occupando anche attraverso il Progetto Alpe e che coprono da sole il 54% del territorio nazionale. Zone che sono diventate la periferia del Paese, in sofferenza per la carenza di servizi e infrastrutture che rende le condizioni di vita più difficili. Però, indubbiamente, anche contraddistinte da una bellezza indiscutibile.

La seconda è relativa ai Luoghi storici della salute. Beni architettonici che hanno radici profonde nel nostro passato, e che oggi, a fronte dell’emergenza sanitaria, sono divenuti valorosi presidi a tutela di tutti noi. Luoghi che raccontano quanto il benessere di corpo e mente abbia radici antiche nel nostro Paese e una tradizione secolare che spazia dalle terme romane alle farmacie storiche, dagli ospedali nati nel Rinascimento ai padiglioni di fine 800 e inizio Novecento, oggi più che mai in funzione grazie all’instancabile prodigarsi dei medici e del personale paramedico per far fronte all’epidemia.

I volti noti hanno scelto…

Tanti i testimonial noti che hanno espresso una preferenza. In Lombardia, si segnala Alessio Boni per la città di Bergamo e Camilla Filippi per il Castello di Brescia. Tra gli altri, Cristiana Capotondi per Isola della Maddalena (SS), Platinette per Castello di Torrechiara, Langhirano (PR), Francesca Reggiani per la città di Modena. Ancora qualche esempio tra i tanti: Massimo Wertmuller per Abbazia di San Galgano, Chiusdino (SI), Iaia Forte per la Chiesa della Compagnia della Disciplina della Santa Croce, Napoli. Paolo Calabresi per Via Niccolò Piccolomini a Roma.

Come di consueto, i luoghi più votati verranno premiati, a fronte della presentazione di un progetto concreto. Per votare il proprio luogo del cuore e per maggiori informazioni, consultare il sito a questo link.

Leggi anche
Bergamo e Brescia Capitali Cultura 2023