I grattacieli che disegnano lo skyline di Dubai

Affordable Dubai, ecco come viverla a prezzi accessibili

Scegliendo i luoghi giusti, anche una città esclusiva come Dubai diventa a portata di tasca

Dubai una città carissima? Niente affatto. Grazie all’ampia offerta turistica, la città emiratina è lo stop over perfetto per ogni tipo di budget. Ecco allora un itinerario di 48 ore per scoprire tutto il meglio di una Dubai a prezzi accessibili. 

Giorno 1: budget di spesa prevista, 150 euro 

Per la prima colazione, l’indirizzo da tenere a mente è Tom & Serg nel distretto di Al Quoz. Il menù varia a seconda delle stagioni e vengono utilizzati prodotti freschi e sani. I piatti proposti variano da semplici toast con avocado a piatti più complessi come i baos vietnamiti, il tutto accompagnato da un buon caffè e prodotti da forno homemade. Non è difficile capire perché sia diventato uno dei ristoranti preferiti di locali e turisti (circa 42€ per due persone).

Vale poi la pena visitare The Dubai Frame, una delle nuove attrazioni della città, che regala una vista spettacolare sulla città con uno sguardo sulla nuova e l’antica Dubai in un contesto architettonico mozzafiato. Il biglietto d’ingresso costa circa 12€ per gli adulti, circa 5€ per i bambini dai 3 ai 12 anni ed è gratuito per i più piccoli.

All’ora di pranzo scegliete l’Arabian Tea House: all’interno di un meraviglioso giardino arredato con colori che coprono tutte le sfumature del bianco e del blu a ricordare le isole greche, è una gemma nascosta nel quartiere storico di Al Fahidi che offre, ad un prezzo accessibile, un’eccellente selezione di tè e un menù à la carte (costo medio per due persone, circa 50€).

Il Dubai Frame, una delle attrazioni più nuove da ammirare in città

Nel pomerigggio il VR Park, presso il Dubai Mall, è perfetto per una pausa divertente ed adrenalinica all’insegna della realtà virtuale. Si può scegliere tra ben 18 attrazioni diverse suddivise in 3 livelli di difficoltà, spaziando dal dune bashing nel deserto, all’incontro di creature selvagge alla scalata di un edificio. L’entrata al parco è gratuita e ogni esperienza ha un costo tra i 4 e 11€ circa. 

Per cena? Se avete voglia di carne segnatevi Le Relais de l’Entrecote, dove servono succulente bistecche per due a circa 70€. Situato presso l’Emaar Boulevard tra le bellezze di Downtown, il noto ristornate è stato aperto sulla scia del locale parigino famoso per le sue “Steak and Frites” e la sua salsa segreta. 

In alternativa, si può scegliere il Guy Fieri Kitchen & Bar and Dine-In Cinema presso il Jebel Ali Recreation Club la formula è cinema e un ricco menù da ordinare mentre comodamente seduti sulla poltrona del cinema (per due persone, circa 58€).

Giorno 2: budget di spesa 200 euro 

Si comincia al meglio la giornata da Clinton St. Baking Company è famoso per le sue montagne di pancakes, il pollo fritto e i waffles che possono essere ordinati durante tutta la giornata. Sul menù spiccano anche piatti a base di uova che fanno venire l’acquolina in bocca solo a leggerne i nomi. Tutto nel menù è organico e di altissima qualità (costo medio per due persone, circa 60€). 

Se dall’esterno il Burj Khalifa è stupefacente, al suo interno lo è ancora di più!  Il costo del biglietto per At The Top, uno dei punti panoramici accessibili, varia dai 41 a 123€ circa, in base alla tipologia di pacchetto prescelto.

Il famoso Burj Khalifa, l'edificio più alto del mondo
Il famoso Burj Khalifa, l’edificio più alto del mondo

Il Jones the Grocer è il posto giusto per un pranzo gustoso e sano a base di ingredienti freschissimi, da gustare in una location glamour-chic (costo medio per due persone, circa 53€). 

Nel pomeriggio visitate The Green Planet, una foresta pluviale nel deserto (22€ circa per gli adulti e 16€ circa per i bambini), permette di vedere dal vivo oltre 3.000 esemplari di fauna e flora.

Per cena? Perché non cibo peruviano, divenuto un’istituzione nella scena culinaria di Dubai e uno dei posti migliori dove provarla è il Coya at the Four Seasons Jumeirah, anche per l’atmosfera che si respira, l’arredamento e l’arredo molto curato (costo medio per due persone, circa 140€).

Per una serata all’insegna del divertimento, buona musica e amici, i locali più consigliati sono lo Zero Gravity (voucher per cibo e bevande anche alcoliche dai 6-18€ circa) e il Nikki Beach per un’atmosfera smart casual. 

Dove dormire? A Dubai si può scegliere come vivere la propria vacanza, scegliendo tra una vasta gamma di hotel. Per chi preferisce stare vicino al mare il Fairmont The Palm, il Jumeirah Al Naseem e il The Westin Dubai Mina Seyahi sono le migliori scelte. Per chi preferisce la mondanità le scelte ideali sono il Vida Downtown, La Ville Hotel & Suites e il The Address Dubai Marina. Al contrario, per chi vuole allontanarsi dal centro cittadino ed è alla ricerca di relax i nomi di riferimento sono: The Conrad Dubai, Anantara The Palm e The Waldorf Astoria The Palm, piccole oasi di pace vicine alla città più brulicante di tutti gli Emirati Arabi Uniti. 

Il Burj Al Arab, uno dei simboli di Dubai
Il Burj Al Arab, uno dei simboli di Dubai

Per vivere la città al cento per cento, il Dubai Pass consente l’accesso a 33 diverse attrazioni risparmiando. Due le tipologie: il Select a circa 90€, valido sette giorni, permette di scegliere al massimo 3 attrazioni tra una lista molto ampia, e l’Unlimited a circa 205 euro, con un numero di ingressi illimitati a eventi ed attività, ma con una validità di tre giorni. 

Per ulteriori informazioni: visitdubai.com