Dieci motivi per me posson bastare

Valencia: tutte le ragioni per cui bisogna visitarla nel 2018

Dieci motivi per me posson bastare. Dieci motivi per visitare Valencia, la terza città più grande della Spagna, di una bellezza mozzafiato. Come una donna colta e seducente, dai capelli biondi da accarezzare e labbra rosse sulle quali morire, dieci motivi così per dire solo di sì.

Città futuristica delle Arti e delle Scienze, vera anima mediterranea dal clima perfetto, con il suo patrimonio storico-culturale e con le sue innumerevoli kermesse gastronomiche, Valencia è viva, è ricca di arte, è una città a misura di bambino.

Ci sono almeno dieci buoni motivi per visitarla proprio nel 2018 e sì, li vediamo tutti, uno dopo l’altro, non appena ci passa dalla testa il motivetto con cui abbiamo cominciato.

Valencia è la Città delle Arti e delle Scienze
Valencia è la Città delle Arti e delle Scienze
 

1) È TUTTO UN ATTIMO

Ci vuole (poco più di) un attimo per arrivare a Valencia, partendo dall’Italia. Grazie ai nuovi collegamenti aerei diretti, raggiungere la città è semplicissimo perché sono davvero numerose le compagnie aeree che hanno rafforzato i voli per la città spagnola. Da dove si parte? Napoli, Bergamo, Bologna, Bari, Torino, Pisa, Roma, Trieste, Venezia.

2) È LA CITTÀ DELLE ARTI E DELLE SCIENZE

Disegnata dall’architetto Santiago Calatrava e inaugurata nel 1998, la Città delle Arti e delle Scienze è il più ampio complesso ludico e culturale d’Europa. E si trova a Valencia, naturalmente.

Un esempio impressionante di architettura moderna, pensato come una città nella città. I suoi edifici avveniristici comprendono il Museo delle Scienze, a forma di scheletro di balena, il Palau de les Arts Reina Sofia–Opera House e l’Hemisfèric, a forma di occhio umano.

Poi ancora l’Umbracle, un enorme giardino con piante mediterranee ed elementi di design, o l’Oceanografic, l’acquario più esteso d’Europa.

Valencia, lo splendore dell'Oceanografic
Valencia, lo splendore dell’Oceanografic
 

3) LAS FALLAS, PATRIMONIO UNESCO

Patrimonio culturale immateriale dell’Umanità conferito dall’UNESCO (e scusate se è poco), Las Fallas è l’evento che, dal 15 al 19 marzo, anima le vie e le piazze di Valencia. Enormi sculture in cartapesta (rigorosamente bruciate a mezzanotte), musica e spettacoli pirotecnici riempiono due giorni di festa tradizionale, la più attesa dell’anno, qualcosa di davvero speciale.

4) GLI HOTEL A 5 STELLE

Per il 2018 sono previste numerose nuove aperture come quella dell’esclusivo cinque stelle lusso Hotel Marquès House (32 suite e una piscina sul tetto con vista panoramica sulla città).

Non basta? Altre strutture ricettive di lusso saranno presenti in Plaza Manises, nei pressi del Palacio de la Generalitat o nei pressi del lungomare di Paseo Neptuno. Tutto stellato, tutto strategico. E non è ancora finita: #staytuned.

Sucede, nuovo ristorante stellato a Valencia
Sucede, nuovo ristorante stellato a Valencia
 

5) RISTORANTI STELLATI E MUSEI

Bombas Gens, un’antica fabbrica industriale di periferia, diventa, nel 2017, un importante centro culturale e artistico per ospitare mostre, incontri culturali, workshop e attività socio culturali.

È qui che, mostra dopo mostra, nasce il ristorante stellato di Ricard Camarena: arte e buona cucina, quindi, sono praticamente la stessa cosa. Un luogo unico nel suo genere, da visitare, almeno una volta nella vita.

6) CORRI CHE TI PASSA

Valencia è la città del running: si può correre a cielo aperto tra i tesori architettonici della città, proprio come succede durante la Maratona di Valencia, attorno alla Città della Arti e delle Scienze.

Valencia, ancora, ospita, il 24 marzo, il Campionato mondiale della mezza maratona, per esperti e principianti. Altre maratone storiche, aperte a tutti, si svolgono a ottobre e a dicembre. Insomma, che tu sia esperto o principiante, leone o gazzella, corri, che ti passa.

Le statue lillipuziane di Valencia
Le statue lillipuziane di Valencia
 

7) EL MIRADOR: TAPPA IMPERDIBILE

Si chiama Ateneo View Point, è alto 50 metri, è aperto tutti i giorni fino alle 20.30 e regala una vista sulla città di quelle che… wow. Dalle vette della Sierra de La Calderona fino al Mediterraneo: un angolo di cielo da ammirare in cima allo storico Palazzo Ateneo Mercantil, nel cuore di Valencia.

8) SULLE TRACCE DI MIRÒ

All’Istituto Valenciano di Arte Moderna sono in arrivo più di 100 opere di JoanMirò provenienti da 15 musei e istituzioni. Si chiama Mirò, Orden y desorden ed è la mostra – fiore all’occhiello della città dal 15 febbraio al 17 giugno.

Nuovi hotel a 5 stelle previsti a Valencia per il 2018
Nuovi hotel a 5 stelle previsti a Valencia per il 2018
 

9) È LA DESTINAZIONE MIGLIORE PER LE FAMIGLIE

Almeno a giudicare dai premi che riceve. Valencia è una città a misura di bambino, una delle migliori in Europa, con i suoi parchi e le sue statue lillipuziane di 70 metri (siamo ai Giardini di Turia), per il suo clima sempre mite, per il Bioparc e per le sue mille altre attrazioni simili che fanno felici i più piccoli, ma anche mamma e papà.

10) È LA META GASTRONOMICA PER ECCELLENZA

Dalla Città delle Arti e delle Scienze al Mercado Central, passando per Plaza de la Reina: ecco dove andare a mangiare come da nessun’altra parte al mondo. Dal nuovo ristorante stellato Sucede alla gastronomia locale più autentica del Mercado de Colón, la scelta è vastissima.

Per maggiori informazioni: www.visitvalencia.com

© Copyright Milanodabere.it – Tutti i diritti riservati