Berna, Zentrum Paul Klee di Renzo Piano

Svizzera, paradiso di arte e musei

In viaggio tra Basilea, Zurigo e Lugano, cuori pulsanti della cultura, del design e della fotografia

La Svizzera è il paradiso per chi ama l’arte. Pochi Paesi al mondo vantano, infatti, una così alta concentrazione di musei, istituzioni d’arte, design e fotografia in uno spazio così ristretto quanto la confederazione elvetica. Da Basilea a Zurigo, a Lugano: un itinerario d’arte in Svizzera offre esperienze immersive tra cultura, natura e paesaggi straordinari.

BASILEA, CITTÀ-MUSEO

A Basilea l’arte si incontra ad ogni passo. È la città con la più alta densità di istituzioni espositive per metro quadro della Svizzera. Ce ne sono per tutti i gusti, dall’arte antica all’Avanguardia. Richiamano nella città sulle rive del Reno appassionati da tutto il mondo e non solo nel mese di giugno in occasione di Art Basel, la più importante fiera dedicata all’arte moderna e contemporanea. Il primo museo da visitare è il Kunstmuseum, rinomato per la sua collezione, la più importante di tutta la Svizzera. Picasso, Van Gogh e Chagall sono solo alcuni tra i grandi maestri i cui capolavori fanno parte dell’imponente collezione permanente: oltre 4000 tra dipinti, sculture, installazioni e video, e 300mila opere cartacee. Poco distante dal centro di Basilea, a Riehen ha sede la Fondazione Beyeler, uno dei capolavori di Renzo Piano con una delle collezioni private più visitate in Svizzera. Nel 2018 presenta inoltre la grande mostra temporanea Bacon – Giacometti (fino al 2 settembre): è la prima volta in assoluto che un’esposizione museale si incentra congiuntamente su queste due personalità artistiche, eminenti protagonisti dell’arte moderna del Novecento. Un’opera d’arte a sé è anche l’edificio che ospita il Museo Tinguely, disegnato dall’architetto Mario Botta. Raccoglie la più grande collezione al mondo di opere di Jean Tinguely (1925-1991) tra i più innovativi e importanti artisti svizzeri del XX secolo.

Basilea, Fondazione Beyeler
Basilea, Fondazione Beyeler

ZURIGO TRA ARTE E CULTURA

La più grande città della Svizzera non è solo roccaforte economica e finanziaria. Con i suoi 50 musei, di cui 14 dedicati all’arte, e 100 gallerie, Zurigo vanta una delle più ampie offerte culturali svizzere. Il museo di arti figurative Kunsthaus custodisce ricche collezioni di dipinti, sculture, foto e video. E una delle più grandi raccolte d’arte svizzera dal tredicesimo secolo ad oggi, in cui spiccano opere di Giacometti, Monet e Munch. Ha una collezione di oltre 500mila opere il Museum für Gestaltung, la più importante istituzione svizzera dedicata alla cultura e al design dal 1875. Vanta alcune pietre miliari dello sviluppo estetico e tecnico dagli inizi dell’industrializzazione, da Le Corbusier a René Burri, a Sophie Taeuber-Arp e Freitag. Dalla primavera del 2018, le mostre temporanee sono esposte in due sedi. Nell’edificio storico ristrutturato, opera iconica dell’architettura moderna, si possono ammirare capolavori delle varie collezioni. La Toni-Areal raccoglie invece quattro esposizioni (di design, di grafica, di arte applicata e di manifesti) e permette visite guidate dietro le quinte dello Schaudepot.

Zurigo, Museum für Gestaltung
Zurigo, Museum für Gestaltung

WINTERTHUR E LOSANNA, CAPITALI DELLA FOTOGRAFIA

Famosa per il suo passato industriale, Winterthur oggi conquista per la ricca proposta culturale che sposa tradizione e modernismo. La città, sesta per dimensioni della confederazione, vanta infatti una lunga tradizione artistica come testimoniano i 17 musei che ospita, tra cui il Fotomuseum. Un’istituzione a livello mondiale per la ricerca fotografica, nato dalla collaborazione con la Fotostiftung Schweiz (Fondazione Svizzera per la Fotografia), presenta le varie sfaccettature della fotografia contemporanea e storica, con un programma espositivo attivo tutto l’anno. A Losanna, da oltre trent’anni il Musée de l’Elysée è ritenuto uno dei più importanti musei d’Europa dedicati interamente alla fotografia. Un autentico gioiello allestito in una villa del diciottesimo secolo con vista sul Lago di Ginevra, con una collezione di oltre un milione di opere e raccolte di autori da René Burri a Nicolas Bouvier e Charlie Chaplin.

Winterthur, Museo della Fotografia
Winterthur, Centro per la Fotografia

BERNA, NELLA CITTÀ DI PAUL KLEE

Nella capitale della Svizzera, patrimonio mondiale Unesco, ha sede la più grande collezione al mondo di opere di Paul Klee. Quadri, acquarelli e disegni: delle quasi 10mila opere realizzate dall’artista, figura eminente dell’arte del XX secolo, ben 4000 sono custodite nel cuore di Berna, nel Zentrum Paul Klee. Un museo nel museo, dal momento che l’edificio dall’ardita architettura in vetro e acciaio è stato progettato da Renzo Piano. Merita già di per sé di essere visitato. L’ampia raccolta del materiale biografico di Klee, permette inoltre di approfondire aspetti personali dell’artista che ha trascorso metà della sua vita a Berna.

Berna, Zentrum Paul Klee
Berna, Zentrum Paul Klee

GINEVRA TRA STORIA E ARTE CONTEMPORANEA

Ginevra, la città della pace, è uno dei più importanti centri museali della Svizzera. Su tutti, il Musée d’Art et d’Histoire, in un edificio costruito tra il 1903 e il 1910, espone più di 7000 oggetti, dai reperti preistorici all’arte bizantina, alle opere di pittori moderni. Nel 2018, in collaborazione con il Kunstmuseum di Berna dedica una retrospettiva al pittore svizzero Ferdinand Hodler per il centenario della sua morte (avvenuta a Ginevra nel 1918). Interamente dedicato all’arte contemporanea, il MAMCO (Museo d’arte moderna e contemporanea) occupa gli spazi di una ex fabbrica dove gli allestimenti espositivi cambiano tre volte l’anno. Dalla sua inaugurazione, nel 1994, si sono viste oltre 500 mostre con opere dai primi anni ’60 a oggi. Il patrimonio del Museo annovera fra gli altri lavori di Christo, Martin Kippenberger e Sylvie Fleury.

Ginevra, Mamco Museum
Ginevra, Mamco Museum

LUGANO, SIGNORA DELL’ARTE

L’arte e la cultura sono di casa anche a Lugano. L’elegante città elvetica offre una buona scelta di musei. Su tutti il centro culturale LAC, di recente inaugurazione. L’edificio affacciato sul lago, che si distingue per la suggestiva struttura architettonica, ha una ricca programmazione di mostre, eventi, stagioni musicali, rassegne di teatro e danza, insieme a una varietà di iniziative culturali e ad un ampio programma di attività per i giovani e le famiglie. Ospita il Museo d’arte della Svizzera Italiana (MASI), nato dall’unione tra il Museo cantonale d’Arte e il Museo d’Arte della Città di Lugano. I suoi tre piani espositivi presentano una programmazione annuale di qualità. Nel 2018, ospita tre importanti mostre dedicate a icone del ‘900: Pablo Picasso, René Magritte e lo svizzero Balthasar Burkhard.

Lugano, centro culturale LAC Lugano Arte e Cultura
Lugano, centro culturale LAC Lugano Arte e Cultura