Buonanotte ai sognatori

Buonanotte, buonanotte fiorellino, soprattutto se si tratta di un fiorellino della Malesia: in questo caso, buonanotte e sogni d’oro, nel vero senso della parola, sogni dorati, mai fatti prima, splendidi splendenti.

Dormire in Malesia, infatti, è qualcosa di così originale che, in caso di una vacanza, viene quasi voglia di stare chiusi in hotel tutto il giorno. Fino al momento del check-out.

Andiamo con ordine. In una piattaforma petrolifera in disuso oggi camera di lusso, in un tubo (letteralmente) che si affaccia sul mare più azzurro del mondo, in una concret-room illuminata solo dal bagliore delle stelle. Sono solo alcuni esempi di camere di hotel davvero insoliti dov’è possibile dormire oggi, in Malesia, e dove architettura e design s’incontrano nel rispetto della cultura locale.

Per continuare a stupirsi, in vacanza, dopo un giro a Kuala Lumpur o in Penang, dopo aver esplorato foreste sterminate o dopo essersi persi tra le piantagioni di tè, dopo aver visto le barriere coralline, le isole tropicali, la tigre o il leopardo nero.

La piattaforma petrolifera-hotel nel triangolo dei coralli

La piattaforma petrolifera-hotel nel triangolo dei coralli

PIATTAFORME PETROLIFERE PER SOGNI DORATI

Nel Sud Est della Malesia, nello Stato di Sabah, c’è una piattaforma petrolifera esattamente al centro del triangolo dei coralli, oggi non più funzionante.

Non lasciatevi ingannare, si tratta del Seaventures Rig Resort, 27 camere semplici ed essenziali, una sala cinema, una sala karaoke, bar, ristoranti e un’elisuperficie trasformata in terrazza, perfetta per il tramonto: è lì che si vorrebbe stare, anche adesso, in questo momento.

STORIE DELLA BUONANOTTE

I meno avventurosi, magari un po’ più bohémien, possono soggiornare a Perak, a 40 minuti da Taiping, in una delle cinque proposte artistiche della struttura The Happy 8 Retreat.

Un esempio? Si chiama Kuala Sepatang e permette di dormire su una palafitta in una delle 35 camere a tema dove è tutto un dipinto. Pennellata dopo pennellata, si racconta la storia dei pescatori che vivono tra il fiume e il villaggio, la più originale tra le storie della buonanotte.

Malesia, il tubohotel con vista mare

Malesia, il tubohotel con vista mare

DORMIRE IN MALESIA? COL TUBO

CHG – Container Hotel Group offre la possibilità di riposare dentro a un cilindro sotto la luna di Kuala Lumpur, oppure in una stanza pensata come una tenda da campeggio: camp, ma rigorosamente chic, ben oltre il glamour camping.

Se tra tutto questo non c’è ancora un tubo, beh, ecco, fermiamoci un momento. In Malesia il tubo c’è, eccome, e lì, al suo interno, si può dormire. Il Tubotel è un concept davvero unico di Langkawi, celebre località marina, con tanto di vista mare e a cinque minuti di distanza da Cenang Beach. Anche se, in questo caso, col tubo che uno uscirebbe dalla stanza. Buon viaggio. E buonanotte.

Per maggiori informazioni: www.malaysia.travel

© Copyright Milanodabere.it – Tutti i diritti riservati