Vivere l’Amazzonia, in Ecuador

Best in Travel 2019, la Top 10 Best value

Dieci destinazioni per avventure accessibili. Ecco la quarta classifica stilata dalla Lonely Planet, per pianificare da subito i viaggi del 2019

1. Valle del Nilo meridionale, Egitto

La Valle del Nilo meridionale annuncia il ritorno dell’Egitto sulla scena del turismo mondiale, e nel 2019 il suo sensazionale itinerario storico fornirà una splendida occasione ai viaggiatori. I magnifici siti antichi che sorgono lungo le rive del Nilo a sud di Luxor verso Assuan sono accessibili a buon mercato. Se fate una crociera, il vitto e i trasporti a terra sono inclusi; in caso contrario, è facile organizzare le visite spendendo poco, fatta eccezione per i pochi templi e tombe di grande richiamo, che però valgono ampiamente il costo. Considerando la facilità di accesso e il crescente numero di visitatori, ora è il momento perfetto per una crociera sul Nilo o un’avventura nel deserto.

Abu Simbel uno dei magici siti dell’antico Egitto
Abu Simbel uno dei magici siti dell’antico Egitto

2. Łódź, Polonia

L’ambiziosa città postindustriale di Łódź, la terza per grandezza della Polonia, sta vivendo una rapida trasformazione. I vecchi edifici industriali vengono ristrutturati secondo audaci progetti architettonici e convertiti in complessi culturali, commerciali e di intrattenimento. Il centro culturale EC1, ancora in fase di sviluppo, include già un nuovo planetario, un grande museo della scienza e della tecnologia e una serie di spazi espositivi. Il centro commerciale e di intrattenimento Manufaktura ospita il Museo d’Arte MS2, una zip-line e una spiaggia artificiale. E non dimenticate la modernissima stazione ferroviaria Fabryczna, vera e propria opera d’arte.


La via Piotrkowska, a Łódź, in un mattino soleggiato
La via Piotrkowska, a Łódź, in un mattino soleggiato 

3. Great Smoky Mountains National Park, Stati Uniti

Stranamente poco rinomato fuori dagli Stati Uniti, il Great Smoky Mountains National Park non è un segreto per gli americani, come dimostrano i suoi 10 milioni di visitatori all’anno. Il parco, che si estende sui due lati del confine tra North Carolina e Tennessee, è a ingresso libero. Ciò significa che per ammirare la vista dal Clingmans Dome o per esplorare le antiche case coloniche di Cades Cove non dovrete pagare nulla a parte i costi del viaggio. Qui si trovano anche alcuni dei migliori trekking a est del Mississippi. Il parco si è ripreso dai danni procurati dagli incendi del 2016 e l’accesso all’iconico Chimney Tops Trail è stato quasi completamente ripristinato, quindi questo è il momento ideale per vivere una splendida avventura a basso costo in un parco nazionale.

Il tramonto da Newfound Gap nel Great Smoky Mountains National Park
Il tramonto da Newfound Gap nel Great Smoky Mountains National Park 

4. Maldive

Grazie allo sviluppo di una rete di strutture ricettive economiche, le Maldive registrano un aumento dei viaggiatori indipendenti. Certo, non pensiate di trovare prezzi stracciati come nel Sud-est asiatico, ma sono sempre più numerose le isole disabitate che dispongono di guesthouse a conduzione locale, consentendo così ai visitatori di evitare i costosi resort e di avvicinarsi di più alla sfuggente cultura maldiviana. I costi si aggirano in genere sui US$90 (€77) per il pernottamento, i pasti, le immersioni e tutte le altre attività. Tra le isole più amate dai viaggiatori indipendenti figurano Maafushi, Rasdhoo, Thoddoo e Dhigurah, ma ce ne sono molte altre che contribuiscono all’incremento di questa tipologia di viaggio sugli atolli.

La moschea Masjidhul Faarooq e il mercato locale a Maafushi, alle Maldive
La moschea Masjidhul Faarooq e il mercato locale a Maafushi, alle Maldive

5. Houston, Stati Uniti

Nonostante i viaggi nello spazio continuino ad avere costi proibitivi, la città che guidò gli sbarchi sulla Luna è una meta molto conveniente per celebrare il 50° anniversario del grande passo per l’umanità. Un posto eccellente da cui iniziare è il Museum District, che conta 19 musei così vicini da potersi muovere a piedi dall’uno all’altro: 10 di questi sono sempre a ingresso libero, mentre gli altri sono gratuiti in determinate giornate. EaDo (East Downtown) è un quartiere emergente con una variopinta galleria di murales a cielo aperto che si può visitare per conto proprio. La personalità eterogenea di Houston ispira la sua cucina, e per mangiare bene non è necessario andare in ristoranti esclusivi e costosi. A Chinatown, nella zona occidentale della città, si trovano il Mala Sichuan Bistro (finalista del James Beard Award) e il Crawfish & Noodles.

Lo skyline di Houston in una giornata di sole
Lo skyline di Houston in una giornata di sole

6. Argentina

Negli ultimi anni i costi di viaggio per l’Argentina sono aumentati, ma gli sforzi compiuti dal paese per attirare i viaggiatori possono garantire un consistente risparmio. I visitatori provenienti dall’estero che pagano l’alloggio con una 
carta di credito straniera ricevono il rimborso dell’IVA (21%), e sono previsti sconti sul visto per i cittadini di alcune nazionalità. L’eclissi di sole che interesserà il nord dell’Argentina è un altro incentivo a visitare il paese nel 2019, oltre al fantastico connubio di vini eccezionali, montagne maestose, laghi scenografici e una capitale piena di vita, Buenos Aires.

lo scenografico paesaggio di laghi e monti dell’Argentina
lo scenografico paesaggio di laghi e monti dell’Argentina 

7. Bangladesh

È incredibile che il Bangladesh sia una destinazione poco rinomata, se si considera tutto ciò che ha da offrire. L’ottavo paese più popolato del mondo ospita città eterogenee e stimolanti, la spiaggia più lunga dell’Asia (con un’emergente scena del surf) a Cox’s Bazar, e le mangrovie e le tigri del Sundarbans National Park. Il Bangladesh è sempre stato una meta di viaggio economica, con siti Patrimonio dell’Umanità in attesa di essere scoperti come l’antica città di Bagerhat (un museo a cielo aperto situato alla confluenza del Gange e del Brahmaputra), e le suggestive rovine buddhiste di Paharpur. In quasi tutti gli altri posti i visitatori restano una rarità, e ciò conferisce al paese un’atmosfera remota che difficilmente si incontra in molti paesi confinanti.

Il forte di Lalbagh a Dhaka, in Bangladesh
Il forte di Lalbagh a Dhaka, in Bangladesh 

8. Albania

L’Albania è l’ultima frontiera d’Europa. Ecco una meta conveniente nascosta in bella vista, con spiagge magnifiche, una storia unica e un numero di turisti molto inferiore a quello del Montenegro a nord o della Grecia a sud. La stimolante scena gastronomica del paese esalta i sapori locali e offre specialità molto caratteristiche. Anche se i siti archeologici come Apollonia e Butrinto e il connubio unico di influssi balcanici, mediterranei e italiani non sono un segreto, l’Albania rimane un posto in cui potrete fare trekking in un magnifico paesaggio montano, pernottare in minuscoli villaggi senza tempo ed esplorare la vivace capitale Tirana spendendo molto meno che in gran parte del resto d’Europa.

Le spiagge spettacolari e deserte dell’Albania
Le spiagge spettacolari e deserte dell’Albania

9. Ecuador

Volete vedere il meglio del Sud America ma avete poco tempo? L’Ecuador è il posto che fa per voi, con verdi paesaggi andini, pittoresche città coloniali, foreste pluviali amazzoniche e le onde dell’oceano Pacifico. Come ci si può aspettare in un paese di piccole dimensioni, gli autobus sono veloci, numerosi e a buon mercato, e quasi nessuna destinazione dista più di mezza giornata di viaggio. L’Ecuador vanta alcune delle migliori località balneari del Sud America a nord di Guayaquil. Mete come Canoa e Mompiche, per quanto stiano cambiando rapidamente, sono ancora posti dove si può trovare una sistemazione sulla spiaggia per pochi dollari a notte.

Vivere l’Amazzonia, in Ecuador
Vivere l’Amazzonia, in Ecuador

10. Slovenia

Questo concentrato d’Europa in miniatura è una meta eccellente per chi vuole scoprire il meglio del continente ma ha poco tempo o risorse limitate. In un solo giorno potrete visitare una città sul mare dall’impronta veneziana, attraversare passi alpini e cenare in riva al fiume nel cuore di Lubiana. Ma perché affrettarsi? Questa è una terra in cui le attività all’aperto costano molto meno di quanto paghereste in ogni altro paese alpino. È un luogo con ristoranti e aziende vinicole di prim’ordine e cittadine poco conosciute. Spostarsi è facile e costa poco, e molti viaggi su strada e in treno sono spettacolari. L’estate porta molti turisti sul lago di Bled e su quello di Bohinj, ma non è difficile lasciarseli alle spalle.

ll lago di Bled in Slovenia
ll lago di Bled in Slovenia

Per informazioni: Lonely Planet Italia

Scopri anche:
Best in Travel 2019, la Top Ten delle Città
Best in Travel, la Top Ten delle Regioni
Best in Travel, la Top Ten dei Paesi