Valhalla

Viking food alla conquista di Milano: sbarca in città Valhalla

Nuovo ristorante specializzato in piatti della tradizione culinaria scandinava. Si chiama Valhalla ed è stato aperto dagli stessi gestori del Vinyl Pub

L’inverno è alle porte, le giornate si fanno fredde, l’appetito cresce, il vichingo sbarca: Milano accoglie Valhalla. Questo il nome del nuovo ristorante di cucina scandinava che ha aperto le sue porte in Via Ronzoni 2, a due passi dalla Darsena. Una new entry che giunge nel momento propizio perché, come (forse) giustamente ritengono in molti, le ricette dei paesi del Nord non sono per forza da considerare stagionali, ma il meglio lo sprigionano quando fuori la colonnina di mercurio tende a indicare temperature rigide. I piatti del locale, non per niente, sono sostanziosi, molto conditi e particolarmente ricchi di sapore. Trasmettono calore all’anima e al palato soprattutto. Qualcuno aggiunge anche al peso forma… ma questa diventa una questione del tutto soggettiva e personale.

Scopri QUI il nostro canale dedicato a Ristoranti a Milano

Un menu ricco di proposte (impronunciabili). Spicca la carne, cotta alla brace e a bassa temperatura

A capo del progetto Valhalla troviamo due giovani imprenditori del fuori casa: Igor Iavicoli (32 anni) e Milena Vio (28 anni), entrambi appassionati di cultura nordica nelle sue varie declinazioni, tra cui ovviamente quella alimentare. Giovani, ma non neofiti: la coppia è già alla sua seconda attività imprenditoriale, dato che questo ristorante si va ora ad affiancare in bacheca a Vinyl Pub, il ‘musical bar’ che sorge in Piazza Archinto, quartiere Isola.

Questo slideshow richiede JavaScript.

I due soci hanno quindi unito le forze e completato la squadra reclutando Diego Borella, 32 anni, a cui è stato affidato il ruolo di restaurant manager e che, in sala, accompagna i commensali nelle loro scelte di abbinamento ai vari piatti, proponendo calici o bottiglie di vini. Tutte etichette acquistate da piccoli produttori italiani. Ampia anche l’offerta di birra artigianale e immancabile poi l’idromele, la classica bevanda alcolica scandinava che si ottiene dalla fermentazione del miele. A preparare il menu ci pensa Mauro Molon, 32 anni, nato e cresciuto professionalmente lavorando nella cucina del Nyx Hotel in Piazza 4 Novembre. Il nome dei suoi piatti risulta di complicata pronuncia. Soprattutto per un italiano. Parole dal suono astruso, meglio quindi passare alla pratica e assaggiarle, limitandosi magari, menu alla mano, a indicarle con il dito. Anche perché, provate a ripetere senza sbagliare Himinhrjodhr, ovvero la portata a base di midollo di manzo gratinato, accompagnato da riso soffiato al pepe e gremolada. Complesso anche non inciampare nell’articolare Hildsvin, il cinghiale cotto alla birra. Lessico poco famigliare pure sul fronte dei dolci, come il Vilmegir, ovvero il cremoso alla ricotta di capra, idromele, pera cotta e noci.

Valhalla è aperto dal martedì al sabato dalle 19:00 alle 23:00, mentre la domenica l’orario è da mezzogiorno alle 15:00. Chiuso, invece, il lunedì. Per info: [email protected]

Scopri un altro ristorante scandinavo a Milano: clicca qui