Starbucks Reserve Roastery Milano

Inaugurato a Milano Starbucks, la Willy Wonka del caffè

Uno spazio di 2300 metri quadrati dal design che omaggia il Made in Italy dedicati alla cultura del caffè. Un banco bar palcoscenico e una bakery con prodotti di Princi, un cocktail bar e una gelateria molecolare. Una Willy Wonka del caffè

Il momento tanto atteso è arrivato. Il primo Starbucks in Italia ha aperto ufficialmente le sue porte nell’ex Palazzo delle Poste di Milano, in Piazza Cordusio 3. Non aspettatevi però frappuccini e le iconiche green cup con il logo della sirena. Lo store milanese si presenta con il format di alta gamma di Starbucks, la Reserve Roastery. A differenza delle oltre 25mila caffetterie standard del marchio creato da Howard Schultz e sparse in oltre 75 Paesi nel mondo, la Reserve è concepita per offrire un’esperienza a 360 gradi sull’arte della torrefazione. Ce ne sono altre due al mondo, la prima a Seattle aperta nel 2014 e a Shanghai, inaugurata nel 2017.

Starbucks aperto anche in corso Garibaldi; poi tocca a San Babila: leggi QUI!

Starbucks Reserve Roastery Milano
Starbucks Reserve Roastery Milano

L’esperienza reserve

Howard Schultz lo aveva anticipato: “Non veniamo a insegnare agli italiani come si fa il caffè. Ma a portare con umiltà la nostra esperienza, cosa abbiamo imparato a fare in materia di caffè“. Concetto che il chairman emiritus di Starbucks ha ripetuto all’inaugurazione dello store milanese. L’attesissima Reserve nel palazzo delle ex-Poste è un luogo di convivialità, dove appassionati e non possono recarsi per scoprire e sperimentare l’arte e la scienza del caffè. 

All’ingresso si viene accolti in uno spazio che abbraccia ogni fase della Roastery experience. Il cuore di tutto è l’imponente macchina tostatrice in funzione 24 ore su 24 che spara, per mezzo di tubi in rame fissati al soffitto, il caffè di altissima qualità Arabica (proveniente da coltivazioni etiche di oltre 30 paesi), nei silos posizionati nei vari bar del locale. Il caffè tostato è esclusivamente Starbucks Reserve, proveniente da piccoli lotti di aziende agricole di tutto il mondo.

Il Main Bar fa da palcoscenico alle degustazioni di oltre 115 bevande ottenute da diverse miscele e con diversi metodi di estrazione. Oltre al classico espresso, ci sono i metodi Siphon, Chemex, French Press, Pour-Over e l’esclusivo Clover Brewed. Ospita anche una gelateria dove sperimentare speciali affogati al caffè. I gelati sono preparati freschi al momento dell’ordine con la tecnica dell’azoto liquido. È questo il Nitro Gelato Affogato, gelato molecolare da abbinare alla tazzina, nei gusti fiordilatte, crema e sorbetto al caffè.

Starbucks Reserve Roastery offre una immersione totale nel mondo del caffè, dalla torrefazione alla tazzina
Starbucks Reserve Roastery offre una immersione totale nel mondo del caffè, dalla torrefazione alla tazzina

Non solo caffè

Nella città dell’aperitivo, anche Starbucks celebra il rito più amato dei milanesi inaugurando il suo primo Arriviamo Bar. Il bar si trova al piano mezzanino del locale, in cima a una grande scalinata, ed è aperto sul salone sottostante. Esperti mixologist accolgono ogni giorno in orario aperitivo (dalle 19.00 alle 23.00) proponendo cocktail con caffè Starbucks Reserve e grandi classici. In menu anche vini al calice, prosecco e champagne. Tra i cocktail, Il Brera è a base di cold brew e bitter con una ciliegina Luxardo. Interpretazione analcolica del Manhattan.

Princi firma i prodotti da forno artigianali. La bakery Princi si trova appena oltrepassato l’ingresso, lungo il lato sinistro della Roastery. Tutti i prodotti di panificazione, dalle pizze alle focacce, al pane che sforna quotidianamente sono fatti in loco, nel forno a legna costruito ad hoc. Il pubblico può assistere al processo di lavorazione, dall’impasto alla tavola.

Allo Scooping Bar si possono acquistare confezioni di chicchi appena tostati di Starbucks Reserve, tra cui alcuni disponibili solo nella Roastery milanese.

Dove
Starbucks Reserve Roastery
Nell’ex palazzo delle Poste di Piazza Cordusio, Starbucks inaugura un open space di 2400 metri quadri. All'interno della roastery Starbucks, le prelibatezze di Princi