In Centrale arriva il triplete milanese di Berberè

Berberè apre il terzo punto vendita milanese scegliendo la Stazione Centrale. L’opening meneghino porta con sé nuove ricette nel menu

Berberè triplica a Milano e sale a dieci pizzerie in tutta Italia. Numeri in crescita quelli che caratterizzano il percorso dell’insegna fondata dai fratelli calabresi Aloe. La catena in questi giorni ha quindi tagliato il nastro del suo terzo punto vendita meneghino scegliendo come location una hall all’interno della Stazione Centrale. Il progetto si affianca a quelli già operativi in Via Sebenico e Via Vigevano.

A sinistra Matteo, a destra il fratello Salvatore: l’idea di Berberè nasce ai tempi dell’università quando a Bologna entrambi studiavano Economia

I numeri di Milano Centrale: 11 pizze, 85% degli ingredienti di produzioni biologica

Stuzzica subito l’interesse del palato il menu che, rispettando la qualità della materia prima di stagione, si compone di undici pizze. Ingredienti per l’85% derivati da produzione biologica certificata. Le proposte osservano i grandi classici firmati Berberè e si arricchiscono di novità. Nell’ottica di ampliare l’esperienza del gusto dei clienti, i fratelli che originari di Maida (Cz) hanno deciso di ampliare l’offerta vegetariana con verdure e legumi freschi. I sapori, in quest’ottica, affondano le radici nel concetto di artigianalità legata in modo intrinseco al territorio, come la pizza alle zucchine cotta al forno con feta, olive nere, cipolle rosse marinate e fiordilatte.

Gusto italiano, ma non solo. Inclusi nel menu anche nuovi sodalizi internazionali. Tra questi si segnala la ricetta con il peperone del Piquillo spagnolo spalmato cremoso sulla base della pizza e accompagnato da cipolla bianca stufata, olive nere, capperi di Salina e prezzemolo.

Il menu è composto da undici pizze, mentre l’85% degli ingredienti utilizzati sono biologici

Anche in stazione ribadito il layout classico dell’insegna: stile minimal con colori pop

Il nuovo locale nei pressi della stazione milanese ospita 120 coperti in un ambiente completamente ristrutturato con l’obiettivo di valorizzarne le volumetrie originali. L’intonaco è stato eliminato per dare luce al mattone grezzo. L’utilizzo di colori pop e vivaci a contrasto con il mattone dipinto di calce bianca vede anche l’inserimento di una lunga striscia verde intenso come boiserie. Non manca il wall-painting, elemento presente in tutti i locali dell’insegna.

L’inaugurazione del locale ha rilanciato la collaborazione con le visual artists TO/LET, già autrici delle opere presenti nei locali di Bologna, Firenze e Torino. Il loro progetto creativo verte sulla realizzazione di un ambiente onirico, con giardino acquatico in cui fluttuano suggestive creature anfibie. Le grafiche del locale ripropongono lo stile Berberè, caratterizzato da un immaginario vintage con foto in bianco e nero montate con tecnica del collage su colori accesi e vividi.

Il nuovo punto vendita milanese rispecchia lo stile che caratterizza l’insegna: colori vivaci in ambiente minimal

 

Altre notizie sul mondo pizza? Scoprile e leggile qua