Esordio di Boul & Co dove il poke bowl parla italiano

Inaugurato Boul & Co, un piccolo ristorante in zona Garibaldi che cucina il piatto tipico delle Hawaii in chiave Made in Italy

Da Boul & Co si parla, scrive e mangia all’italiana. Non la tipica cucina mediterranea, ma una sua variante. Questo il nome del ristorante aperto da alcuni giorni in Via Rosales 1. Un luogo di assoluta contaminazione culinaria, dove l’ingrediente italiano abbraccia uno dei food trend stranieri del momento: il poke bowl. E a scanso di equivoci, i titolari del posto hanno italianizzato la parola trasformandola in boul.

Il noto piatto culinario di hawaiana matrice viene in questo ristorante rivisitato con materie prime del Bel Paese. Intendiamoci, l’anima del piatto rimane quello, con il riso alla base e la ‘ciotola’ dove consumarlo. Cambia però il condimento aggiunto che, come detto, guarda in direzione della ricca biodiversità del territorio nostrano.


Spicca la Sicilia e i suoi ingredienti tipici nell’undici titolare dei boul

Il menu di Boul & Co propone undici boul Made in Italy. Si segnalano, così per rendere meglio l’idea, il Sisily con tonno rosso marinato nella soia e arricchito da granella di pistacchi di Bronte, pomodorini gialli, olive taggiasche e limone di Amalfi. Per ribadire il concetto di italianità, un’altra preparazione, denominata Cacio e Pepe è stata pensata con una salsa creata mischiando appunto cacio e pepe che si amalgama in maniera lieve con polpo cotto a bassa temperatura, burrata pugliese, pomodorini gialli, cipollotto, uova di quaglia marinate e alga nori. E che dire dell’Aglio, Olio e Peperoncino che, al tris di ingredienti che danno il nome al piatto, aggiunge salmone, bufala campana, datteri, cipolla e alga nori.

Scopri i nuovi ristoranti aperti da poco a Milano

Non solo i bowl, anche i Bao diventano italiani. Boul & Co propone il tradizionale panino cinese in tre soluzioni distanti dalla tradizione gastronomica orientale, come dimostra la ricetta con il granchio che sposa datterini rossi, cavolo cappuccio, salsa e limone di Amalfi. Il concetto di ‘viva l’Italia’ si applica anche alle insalate e zuppedessert. Non da ultimo i dessert, a loro volta raccolti nella ciotola. Uno dei fiori all’occhiello del dolce finale è il gustoso Mango Lo Vedo con yogurt magro insaporito da mango, miele di acacia, nocciole intere del Piemonte e granoia.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Obiettivo: quattro nuove aperture a Milano nei prossimi due anni

La location di Boul & Co ha una superficie di 70 metri quadri in grado di ospitare 25 posti a sedere all’interno e una quindicina nel dehor. L’idea del ristorante è nata da una compagine di soci intraprendenti e grossi amanti di bowl. Una passione comune nata quattro anni fa durante un Master Mba che loro tutti hanno svolto a Honk Kong. Tra i banchi dei vari corsi si sono, dunque, conosciuti e deciso di unire le forze per inaugurare il via a questo progetto di ristorazione collettivo. Tra i titolari, ognuno alla prima esperienza nel campo della ristorazione, c’è Giuseppe Solzi che ha subito svelato l’ambizione di espandere il progetto. ‘’Pensiamo di aprire altri due nuovi punti vendita a Milano, altrettanti ne abbiamo messi in conto per il 2020. Questa città è un vero esame per capire la reale portata del progetto. Non escludiamo poi, se superiamo il test milanese, di ampliarci anche in altre città di media grandezza. Tra queste stiamo già studiando Verona e Firenze’’.

E se vi piacciono i poke bowl, a Milano potete provare anche queste recenti aperture: