Bob è la nuova scommessa dei due gemelli Hu, Luca e Michele, artefici di Chinese Box

Apre Bob, la nuova sfida degli ideatori del Chinese Box

I gemelli Hu aggiungono un nuovo locale al loro curriculum inaugurando Bob, un ristorante bar dal tocco asiatico, condito soprattutto da cocktail e bollicine

Bob è la nuova scommessa dei due gemelli artefici di Chinese Box, il locale in Zona Garibaldi diventata una case history di successo. Il duo, composto appunto dai fratelli Hu, Luca e Michele, tentano il bis con una nuova giocata. Forse d’azzardo, magari azzeccata: il tempo lo dirà. La scommessa in questione si gioca in Via Borsieri 26, nel bel mezzo del quartiere Isola.

Un locale spavaldo che nasce prevalentemente come cocktail bar, ma che trova nel supporto della cucina e del food un valido alleato. Al bancone, quindi, una drink list con una quindicina di proposte miscelate: niente capriole e saltimbanchi, le ricette sono quelle dei grandi classici della mixability. Milano Torino, Moscow Mule, Mint Julep e Cosmopolitan, tanto per intenderci, fanno capire che la scelta vuole andare sul sicuro, giocando la carta vincente dei drink evergreen che non deludono mai. A firmare il tutto troviamo il bartender Lucian Bucur, colui che, appunto, ha definito la lista cocktail del Chinese Box.

Mixability first, ma non solo. Bob non sfigura nell’opzione vini, dove bollicine francesi e italiane convivono tra loro, spartendosi i favori degli avventori. Stesso discorso per i fermi. Completano l’offerta birre e classiche bibite analcoliche.

La cocktail list proposta al bancone di Bob punta sui grandi classici della miscelazione
La cocktail list proposta al bancone di Bob punta sui grandi classici della miscelazione

Dicevamo la cucina. Di chiara matrice asiatica. Il fiore all’occhiello è costituito da uno dei piatti asian food del momento e già pronto a diventare un consumo trendy. Si tratta del Bao, abbreviazione di baozi, il panino cinese cotto a vapore e pronto alla farcitura che da Bob viene proposto in accompagnamento a sei diversi piatti particolarmente ricchi di sapore.

Segnaliamo il Chikin con pollo fritto in tempura style, con maionese di tofu e iceberg, o ancora il Sanweynu vale a dire salmone marinato, maio di macha iceberg, tabasco e aneto. Altre portate, poi, arricchiscono il menu. Ci sono i gamberi cotti con zenzero, salsa d’ostrica e, cipollotto e vino di riso, ma la stessa ricetta è replicata con al posto del pesce del pollo sminuzzato. Interessante anche la proposta con nero di seppia, baccalà, latte, acciughe, capperi, prezzemolo, cinque spezie varie e caviale al wasabi. Insomma, il palato ha di che non annoiarsi. Garantisce Bob.

Da Bob il bao, panino cinese, può essere farcito da un mix di saporiti ingredienti
Da Bob il bao, panino cinese, può essere farcito da un mix di saporiti ingredienti