Wellness

Un bouquet di benessere

Fiori, frutti ed erbe per primaverili trattamenti

Maggio val bene un massaggio. Meglio ancora se floreale, aromatico o fruttato. In perfetta sinergia con la primavera. Che sboccia sulla pelle, grazie a trattamenti che privilegiano eterei ingredienti di stagione. Ecco allora qualche consiglio per una pausa profumata in città, al lago, in montagna e in campagna. Spaziando dalla Lombardia all'Emilia, dal Trentino all'Alto Adige.

RELAX FIORITO - Si chiama percorso "Bellezza". Ed è anche bellissimo da provare: al centro VentaSun di Cologno Monzese. Per iniziare? Sauna con cromoterapia e doccia emozionale. Per poi continuare con l'avvolgente scrub al sale e petali di rosa, che elimina le impurità e detossina la pelle. Pronta a ricevere il vellutato trattamento corpo al cioccolato e polpa d'arancia (maschera, siero e crema), dalle proprietà antiossidanti, drenanti e mineralizzanti. Infine, delicata pulizia del viso nonché manicure e pedicure spa con floreale bagno di latte. Per sentirsi come libellule (a 149 Euro). E sono sempre mani e piedi i protagonisti del rituale polinesiano Lushly, proposto dall'antico relais di sosta Borgo Casale, ad Albareto, fra i prati del Parmense. Coccole fragranti a base di estratti di fiori di tiaré, burro di karité e olio di calendula, capaci di regalare idratazione, morbidezza e assoluta leggerezza (a 60 Euro; con trattamento viso nell'Aromarium e soggiorno di una notte per due persone in mezza pensione a 450 Euro). E se dai campi ci si trasferisse a Riva del Garda, in provincia di Trento? Ci si troverebbe immersi nell'oasi fiorita del Du Lac et Du Parc: un grande resort accarezzato dal lago e incorniciato da 70mila metri quadrati di giardino esotico-mediterraneo. Un luogo sospeso fra terra e acqua, dove scoprire un eden di benessere, grazie a sensoriali cerimoniali (da 110 Euro) quali "Calla", "Dalia", "Orchidea", "Peonia e "Violetta". E ancora, la giornata "Margherita" per lei, il "Tulipano" day per lui e le romantiche "Rose Rosse" per loro. Con massaggio di coppia e riti al ribes nigrum del Trentino.

PELLE POLPOSA - Ribes nero che ritorna, lenitivo e nutritivo, pure nell'elegante spa dell'hotel Al Sole di Fai della Paganella, nel comprensorio delle Dolomiti di Brenta. Un'oasi dalle atmosfere soft, dove il frutto noir del bosco finisce sulla pelle, contrastando invecchiamento cutaneo e fragilità capillare (viso a 40 Euro; corpo a 45 Euro). E per un volto luminoso e vitale? C'è il trattamento alla vitamina C, prezioso di succo integrale d'arancia dolce e yuzu, il tradizionale agrume nipponico. Che protegge, rigenera e tonifica l'epidermide. Senza dimenticare di provare una deliziosa tisana, lasciandosi cullare dai lettini ad acqua o da quelli sospesi. Per poi abbandonarsi alle bolle delle piscine, alle nebbie del bagno turco e al moderno calore della sauna a infrarossi (ingresso a 14 Euro per gli ospiti esterni; il soggiorno parte da 82 Euro a persona in mezza pensione con merenda a buffet). Frutta, rigorosamente biologica e di produzione propria, anche nella linea cosmetica del Theiner's garten Bio Vitalhotel di Gargazzone (nei pressi di Merano). Per setose e polpose "terapie" alla mela e alla pesca. Declinate sia nel bagno con idromassaggio (a 33 Euro) sia nell'impacco con bendaggio nella vasca a vapore Vitalis (da 50 Euro). E, naturalmente, ci si può fermare a dormire in una delle camere, fra arredi in legno e  lenzuola in cotone da agricoltura bio (da 115 Euro a persona al giorno, con colazione, light lunch, cena e fruit all day long).

ESSENZA D'ERBE - È un olio ricco di melatonina. Che i laboratori EffegiLab hanno estratto da piante endemiche delle Alpi trentine. Il suo nome? Fitomelatonina: un vero e proprio sistema di difesa e di protezione per la pelle, sublimato in creme, scrub, sieri, gel ed emulsioni capaci di donare splendore e turgore all'epidermide stanca e stressata. Un effetto-bellezza da scoprire all'AcquaIN di Andalo, nel comprensorio Dolomiti Paganella. Una grande isola di benessere dove, fra piscine, saune e percorsi rigeneranti, non mancano trattamenti che utilizzano il rivitalizzante olio vegetale. Sul viso (a 60 Euro) e sul corpo (a 77 Euro), per un'azione levigante, idratante e antiage. E per un bagno alle erbe? Si va al Bad Moos di Sesto, in provincia di Bolzano. Tuffandosi in aromatiche acque al rosmarino (stimolante e defatigante), al pino mugo (riequilibrante e antiossidante), al timo (disinfettante), al ginepro (drenante) e alla lavanda (calmante). Virtuose abluzioni da sperimentare singolarmente (a 35 Euro) nella vasca in pietra e in coppia (a 55 Euro) nella tinozza.

© Copyright Milanodabere.it - Tutti i diritti riservati