Wellness

Segni particolari: vegetariano

Cresce il numero dei veg food lovers. E anche i libri a tema

Molto probabilmente lo è stato Albert Einstein. Lo sono Paul McCartney, Brad Pitt e Lorenzo Jovanotti insieme a più di tre milioni di italiani (secondo i dati Eurispes). Cosa? Vegetariani. Chi per scelta etica e chi per motivazioni salutistiche. E se si pensa che il Pasta World Championship 2013 di Parma è stato vinto con un piatto tutto veg, i cavatelli pugliesi con vellutata di broccoli e pomodorini secchi del milanese Giorgio Nava (ristorante 95 Keerom di Cape Town), e che a Milano il numero dei bistrot a tema è sempre in aumento, è evidente che il fenomeno stia prendendo sempre più piede. Riverberandosi anche nel mondo dell'editoria: gli scaffali sono ricolmi di ricettari dove frutta, verdure e cereali sono protagonisti assoluti di saporiti piatti.

Tra questi 100 Piatti Unici Vegetariani (Terra Nuova Edizioni, 13 Euro), realizzato coinvolgendo più di 40 chef vegetariani e vegani d'Italia, da anni impegnati nella promozione dell'alimentazione naturale a base di prodotti biologici e biodinamici. Un saporito viaggio tutto green attraverso lo Stivale e le quattro stagioni. Qualche esempio? Per l'estate, Nicola Truppa del ristorante Biotic di Napoli spiega come preparare il bio burger vegetariano, a base di pane raffermo, patate, zucchine e carote. Dalla Toscana, lo chef della Terrazza di Dante spiega i ravioli di grano antico ripieni di tofu con salsa di malva e budino di pecorino. E ancora, dal padovano, Marco Beghetto del Papilla di Cittadella dà la ricetta dei gnocchetti di cous cous all'erba cipollina con crema di melanzane e pomodori. Mentre dalla Calabra, arriva il ghiotto consiglio di Francesco Pingitore: grigliata di caciocavallo in crema di piselli. Un piatto davvero sfizioso come le lasagne di pane carasau con crema di pomodori ideato da Erika e Irene di GustoArsizio, gastronomia vegana di Busto Arsizio.
© Copyright Milanodabere.it - Tutti i diritti riservati