Quel miracoloso caldo-freddo

Il percorso Kneipp come rimedio per combattere la calura estiva

Il problema principale dell'estate? Le gambe gonfie e pesanti. Complici il caldo e l'umidità, ci ritroviamo spesso a provare una fastidiosa sensazione di pesantezza agli arti inferiori. Quante volte ci diciamo: vorrei tanto una vasca di acqua fredda dove immergere i piedi! L'acqua fredda va bene, ma se associata a stimoli di acqua calda va ancora meglio. Questo il principio del percorso Kneipp.

LA SUA STORIA – Il percorso Kneipp prende il nome dal suo inventore, Padre Sebastian Kneipp, vissuto dal 1821 al 1897 in Germania. A seguito di una terribile polmonite tubercolosa che lo colpì a 28 anni, egli cominciò a interessarsi alla medicina naturale e soprattutto all'idroterapia, studiando cure per il corpo con l'utilizzo dell'acqua. Ogni giorno, Kneipp, si recava sulle rive del Danubio e si tuffava nell'acqua gelida completamente nudo. Bastavano pochi secondi. Poi usciva, si asciugava e tornava a casa correndo. Dopo soli sei mesi, Kneipp era completamente guarito dalla sua malattia. Merito esclusivamente degli stimoli improvvisi e costanti che l'acqua fredda provocava al sistema immunitario e a quello circolatorio. Oggi, il metodo Kneipp si utilizza per realizzare impacchi e bagni nell'acqua, nella neve o nella rugiada. Il metodo più famoso resta però quello conosciuto come percorso Kneipp.

PERCHÈ FA BENE – Sono note le virtù salutari dell'acqua che viene utilizzata in diversi trattamenti benessere. Il percorso Kneipp aggiunge a questo prezioso elemento la "tecnica dell'improvvisazione" che funge da stimolo alla pelle e alla circolazione. Una piccola vasca lunga e stretta con il fondo di pietre e getti d'acqua laterali è quello che viene chiamato percorso Kneipp. È sufficiente camminare avanti e indietro a piedi nudi lungo questo itinerario per 5-10 minuti. Il resto lo fanno i getti che producono impulsi alternati e improvvisi di acqua calda e fredda. Questo trattamento, che si trova in moltissimi centri benessere, è particolarmente indicato per chi soffre di problemi di circolazione. Le stimolazioni delle pietre sotto la pianta del piede e quelle dei getti sulle caviglie consentono di sentire le gambe meno gonfie, pesanti o stanche.

DOVE PROVARLO – A Milano sono diverse le day-spa che propongono il percorso Kneipp. Tra queste le TermeMilano, aperte tutti i giorni dalle 10 alle 22, il Percorso di Venere, aperto dal martedì alla domenica dalle ore 11 alle ore 20, e lo Skorpion Center, aperto dal lunedì al venerdì dalle 7 alle 23 e il sabato e la domenica dalle 10 alle 19. A pochi chilometri dalla città, si trova anche Monticello Spa & Fit, aperto dalle 9 alle 22.30 tutti i giorni, tranne il venerdì che chiude a mezzanotte.

© Copyright Milanodabere.it - Tutti i diritti riservati