Occhio per occhio

Tanti accorgimenti (e suggerimenti) per uno sguardo che s'illumina d'immenso

Anche per gli occhi è giunta la primavera. E se l'aria frizzantina dà qualche pizzicore, oppure stress e mancanza di sonno causano un eccessivo turgore, è necessario pensare a qualche rimedio. Perché loro sono fragili e delicati e necessitano di mille attenzioni.

SOPRA GLI OCCHI - Senza alcun dubbio è meglio ripararli con un paio di occhiali da sole. Che siano belli ma anche funzionali, dotati di lenti di qualità, montature ampie e aste larghe, capaci di contrastare meglio il passaggio di vento e raggi. E poi? Gli occhi vanno coccolati. Struccandoli con prodotti privi di alcol, profumo e coloranti ma invece ricchi di principi attivi di origine vegetale come tiglio e fiordaliso; nonché accarezzandoli con i cosmetici giusti. Come quelli firmati L'Action Cosmétique by Mediatic, distribuiti da Zeca. Comodi perché in bustina. Perfetti perché stanno in borsetta, in valigia o nella sacca della palestra. Ecco allora i patches dall'azione decongestionante, con estratti di tè verde e aloe vera, che rivitalizzano la zona perioculare; l'illuminante occhi, uno stick alla camomilla che idrata e decongestiona, attenuando le occhiaie e regalando uno sguardo vivace e luminoso; e la crema contorno occhi, virtuosa emulsione di estratti vegetali (ginko biloba e tè verde) dall'effetto calmante e tonificante. Ideale prima del trucco. Dove trovarli? Nelle profumerie, nei reparti bellezza dei grandi magazzini e pure su Internet.

NEGLI OCCHI - Durante la giornata è anche bene proteggerli con qualche goccia di collirio omeopatico, magari con eufrasia e camomilla, lenitive e antibruciore. E se proprio proprio non si vuole fare a meno delle lenti a contatto, è bene sceglierle con saggezza. Le Dailies Aqua Comfort Plus di Ciba Vision godono di un sistema "lubrificante" che viene attivato a ogni batter di ciglia (e noi apriamo e chiudiamo le palpebre almeno 14mila volte al dì) assicurando una sensazione di freschezza e setosità, anche se si sta per tante ore davanti al pc. Le Air Optix Night&Day, invece, lasciano passare l'ossigeno fino a sei volte di più delle tradizionali lenti in idrogel. Risultato? la possibilità di indossarle 30 giorni e 30 notti senza mai toglierle, con la certezza di sentire gli occhi sempre freschi e leggeri.

PER GLI OCCHI - Anche per loro c'è la ginnastica adatta. Della serie, chiudere e riaprire le palpebre per dieci-venti volte, fissando un oggetto, e ripetendo più velocemente l'esercizio. E se fa bene sbadigliare intensamente (perché così si stimolano le ghiandole lacrimali e gli occhi si idratano), fa ancora meglio dormire al buio assoluto. Pare infatti che la totale oscurità favorisca il buonumore. Così, il giorno dopo, si vede tutto rosa e fiori.

© Copyright Milanodabere.it - Tutti i diritti riservati

Correlati:

www.zecashop.it/