Trattamenti ispirati al viaggio

Bon voyage!

I trattamenti prendono il volo, il treno e il tram. Per superare le frontiere del classico benessere

Pronti. Partenza. Via. Si sale in tram, si viaggia in treno e si decolla verso uno stato di pura estasi. Grazie a una serie di trattamenti che corrono lungo i binari del benessere o che si librano in volo tra acqua, pioggia e vivificanti vapori. Itinerari soft e slow, da scoprire in strutture di charme: nel capoluogo lombardo, nella bucolica Brianza e sul Lago di Garda.

LE ROTAIE DEL RELAX - Prendono spunto dal leggendario Orient Express, il convoglio a tutto comfort assurto a simbolo del bien vivre d'inizio Novecento. Sono i percorsi "Le Rotaie della Belle Epoque", proposti dalla Centoundici Spa, placido eden del Lido Palace, cinque stelle lusso risorto, a 111 anni dalla sua nascita (nel 1899), a Riva del Garda, nel Trentino più mite. Trattamenti fascinosi, dedicati alla storia e al lento viaggiare nel tempo che fu, fruibili nella spa suite, un ambiente sofisticato (come i vagoni del mitico treno) e dalla moderna matericità, data dal mix di resina grigia e cor-ten. Da prenotare? La fermata "Vienna" (110 minuti a 130 Euro), capace di donare una pelle serica e vellutata, grazie a cosmetici virtuosi di latte e di miele, a cui fanno da complici vapori, distensive manualità e bagni idratanti; quella "Budapest" (110 minuti a 130 Euro), ritmata da calore, esfoliazione a base di mandorle e agrumi e massaggio decontratturante; e quella "Istanbul" (140 minuti a 300 Euro) da vivere in coppia, a lume di candela, fra oli setificanti e aromi inebrianti. Senza dimenticare di timbrare il biglietto "Orient Express", fatto su misura per gli ospiti che non soggiornano in hotel. Il ticket (di 220 Euro) include infatti una fermata "Strasburgo" di 75 minuti, un trattamento viso, uno spa cocktail al Bali Bar, nonché un ingresso alla CXI Spa, suddivisa in diverse aree di sosta: le Centoundici Onde, ovvero piscine interna ed esterna, idromassaggio e solarium naturale; i Centoundici Gradi, dedalo scandito da bagno di tepore (a 39 gradi), bagno mediterraneo (a 50 gradi), bagno di vapore (a 45 gradi), bagno secco finlandese (a 90 gradi) e muraglia di sale (un toccasana per epidermide e vie respiratorie); e i Centoundici Movimenti, attrezzata zona fitness.

SULLE ALI DEL BENESSERE - Ci si distende sul lettino ad acqua, lasciandosi cullare dal morbido ondeggiare. E ci si abbandona a un temporale sensoriale, fra soffici vapori, pioggia filiforme, energizzante cromoterapia, rigenerante massaggio con le sfere nonché delicata emulsione profumata. Si tratta dello speciale "Aemotional Voyage" (45 minuti a 60 Euro), che fa prendere il volo a mente e corpo. A metterlo a punto? Il 1711 Ti Sana Detox Retreat, incantato borgo del buen retiro di Arlate, nel Lecchese. Dove provare altri trattamenti under the rain nonché un purificante percorso, zigzagante fra sauna alle erbe, hammam, scaglie di ghiaccio, grotta d'acqua salina e dondolanti poltrone ovoidali. E per detossinarsi ancora più a fondo? Et voilà, la novità: gli iter "Vita Attiva" (a partire da 160 Euro), variabili da uno a 21 giorni, personalizzati e pensati per riacquisire un salutare modus vivendi. Della serie: il programma "Juice Detox", che privilegia succhi di frutta e verdura, ricchi di vitamine, minerali e antiossidanti; quello "Fresh Lifestyle", che elegge alimenti vegetali crudi; e quello "Energy Lifestyle", che omaggia filosofia vegetariana e movimento. In pratica? Si dorme in una delle eleganti suite, si partecipa a lezioni di cucina e di vita sana e si segue un equilibrato regime alimentare presso il FoodLab, assaporando prodotti biologici e locali sotto la guida esperta di una nutrizionista. Il tutto condito da escursioni lungo l'Adda, corsi di qi gong e taijiquan e attività tonificanti, quali lo yoga e il rebounding, che restituisce forza, elasticità e coordinazione grazie al semplice rimbalzare su un mini trampolino.

IN SAUNA SUL TRAMVAI - Prima, se ne andava a zonzo per la milanese città. Ora, se ne sta in relax nel bel giardino di QC Termemilano, vicino alle Mura Spagnole. È la storica vettura Carrelli, che, restaurata e tinteggiata di giallo, si è trasformata in una benefica biosauna, caratterizzata da una temperatura che non supera i 70 gradi. Un vero e proprio Tram del Benessere, sul quale salire per eliminare tensioni e tossine, seduti comodamente sulle panche in legno incorniciate dai finestrini. Uno spazio caldo e piacevole, il cui accesso è compreso nel biglietto d'ingresso (38 Euro dopo le 17.30; 42 Euro dal lunedì al venerdì e 49 Euro il sabato e la domenica, per l'intera giornata) e la cui magia è quella del partire rimanendo fermi. Soprattutto durante l'evento wellness, annunciato dal suono della campanella a pedale, accompagnato da una musica ad hoc e impreziosito da immagini d'antan che scorrono sul fondo della carrozza. Mentre, al centro, prende forma l'aufguss, gettata di vapore aromatizzata che solletica i sensi. Trasportandoli in un'altra dimensione. Anzi, a proposito di trasporti: un tempo, sotto la tettoia attigua all'edificio liberty delle terme, i tram sostavano sul serio, dopo aver corso per le vie meneghine.  

© Copyright Milanodabere.it - Tutti i diritti riservati

Correlati:

www.lido-palace.it
www.tisanadetoxretreat.it