Acqua azzurra, acqua chiara

In estate la voglia d'acqua sale. Perché è fresca, leggera e a impatto zero in quanto a calorie

Per avere un corpo sano e una mente sempre attiva bisogna bere tanta acqua. Ma tanta quanta? L'importante è conservare il corretto equilibrio idrico. E se vero è che il nostro corpo necessita ogni giorno di circa due, due litri e mezzo di acqua (più di un litro deve essere ingerita come tale, mentre il restante viene assorbito da frutta e vedura e dalle altre bevande), la dose quotidiana varia in base al clima, all'età, al tipo di alimentazione e allo stile di vita. Poi, per chi fa sport è necessario bere un'acqua ricca di ossigeno e di sali minerali, per chi vuole dimagrire o ha la pressione alta è adatta un'acqua con poco sodio, mentre per le donne âgé è preferibile un'acqua con tanto calcio.

LE MINERALI - Liscia, gassata o leggermente frizzante. L'acqua minerale, per essere etichettata tale, deve trarre le sue origini da una falda o da un giacimento sotterraneo. Inoltre deve essere batteriologicamente pura e priva di inquinanti. Unica concessione? L'aggiunta di anidride carbonica per renderla gassata. E comunque, non tutte le acque sono uguali. Le caratteristiche cambiano in base alla fonte e alla qualità e quantità di sali minerali che accumlano durante il transito e la permanenza nel sottosuolo. Ecco allora acque minimamente mineralizzate (con residuo fisso non superiore a 50 milligrammi per litro); oligominerali (dove il contenuto di sali minerali non supera i 500 milligrammi per litro); minerali (con un residuo fisso compreso tra i 500 e i 1000 milligrammi per litro); e ricche di sali minerali (con residuo fisso superiore a 1.500 milligrammi per litro).

LE TRENDY - Un brindisi con gli amici prima di partire per le vacanze? Si, ma con una bottiglia d'acqua particolare, che arriva da molto lontano. Come la Fiji, imbottigliata da una fonte artesiana sull'isola di Viti nel Pacifico, o la Finé, acqua artesiana giapponese in vendita, ad esempio, alla Rinascente, nello spazio dedicato al food & beverage al settimo piano. Per gli eccentrici e gli spendaccioni, o per chi vuole offrire un regalo prezioso, direttamente da Beverly Hills, c'è la Bling H20 (blingh2o.com) con cristalli Swarovski. E ricordiamo che l'acqua è di moda, tant'è che si parla già di idrosommelier.

LE SPECIALI - Sono le aromatizzate, ovvero acque con qualcosa in più. Bevande particolarmente dissetanti, spesso arricchite da sali minerali, senza conservanti, senza coloranti e con un basso apporto calorico. Come la San Benedetto Ice Formula Zero, formulata in tre versioni: lime, orange & mandarin e pompelmo. Per le donne che vogliono mantenere la linea, è indicata la Nestlé Fitness, un'acqua naturale al gusto di mela e kiwi nonché mango e ananas, impreziosita da fibre attive e magnesio. Da Sion in Svizzera, invece, arriva Aproz, un'acqua aromatizzata alla mela, pera e albicocca, cento per cento naturale con l'aggiunta di gas.

© Copyright Milanodabere.it - Tutti i diritti riservati