Turismo enogastronomico in Alsazia

Viaggi

Viaggio del gusto in Alsazia

La regione del nord della Francia è luogo di un'eccellente gastronomia e di buoni vini

31 OTT 2017
di Marco Infelise

Con la sua cucina eccellente, impregnata di tradizioni, e una strada dei vini scandita da cinquanta Gran Cru, l’Alsazia è una meta ideale per il turismo enogastronomico.

La regione della Francia famosa per i suoi castelli arroccati e le sue foreste, non è solo un bel luogo da vistare, pieno di musei e attrazioni culturali. È, soprattutto, una regione gourmande ricca di sapori, che può contare sulla famiglia di stellati più grande di Francia. Una schiera di giovani chef talentuosi che ha donato nuova creatività alla tradizionale cucina transalpina.

Una veduta di Colmar

Una veduta di Colmar

La cucina alsaziana, saporita e audace, è regolarmente celebrata dalla guida Michelin e non meno di 30 chef vantano un riconoscimento al suo interno. In questa costellazione di virtuosi, una famiglia si distingue da 50 anni. Capeggiata dallo chef Marc Haeberlin, la dinastia dell'Auberge de l’Ill a Illhaeusern ha saputo trasmettere, di generazione in generazione, una tradizione di gusto.

Quattro generazioni separano il piccolo auberge “A l’Arbre Vert” nel villaggetto d’Illhauesern, sulle rive dell’Ill e aperto dalla bisnonna di Marc, dall’attuale ristorante tre stelle. Nel quale le ricette d’una volta sono ancora protagoniste, esaltate anno dopo anno da ogni discendente. www.auberge-de-l-ill.com

Auberge de l’Ill a Illhaeusern

Auberge de l’Ill a Illhaeusern

Stabilitasi in Alsazia dal 1720 e proprietaria di circa 70 ettari di vigne, la famiglia Cattin costituisce invece una delle più grandi case vinicole della regione che lavora il proprio vigneto. Oggi, Anaïs e Jacques Cattin sono la 13esima generazione di viticoltori con sede a Voegtlinshoffen, sulle alture dei vigneti alsaziani, a pochi chilometri da Colmar.

La coppia ha ideato una cantina di oltre 3000 mq, vetrina della proprietà di famiglia. Dove il visitatore si trova immerso nel mondo del “domaine” familiare, con uno showroom che lascia vedere l’attività della cantina dietro una spettacolare vetrata.

Il visitatore può scoprire la cantina anche nel corso di una visita guidata, dove non manca una tappa al luogo di invecchiamento dello spumante Crémant, vera originalità del vigneto alsaziano. Ma il luogo sorprende soprattutto per il rooftop con vista a 360° sui vigneti.

Uno spazio inedito che propone laboratori di degustazione a tema sui vini della proprietà e sugli abbinamenti tra piatti e vini. Un modo per rivelare l’incomparabile varietà di aromi e sapori, espressione tipica dei migliori cru alsaziani. www.cattin.fr

Il domaine Cattin

Il domaine Cattin
© Copyright Milanodabere.it - Tutti i diritti riservati