Tutti fuori per la Bit

Terminata le 31esima edizione della manifestazione si tirano le somme. Guardando al futuro.

È la "Milano col cuore in mano", quella che è diventata grande aprendosi al mondo, la stessa che è stata presentata nei padiglioni di Rho alla 31a edizione della Bit - la Borsa Internazionale del Turismo, dal 17 al 20 febbraio. Anche perché, grazie al Fuori Bit, quest'anno la manifestazione si è allargata a tutta la città con eventi, mostre fotografiche, appuntamenti musicali, culturali ed enogastronomici. Web marketing, trend, networking tra agenzie, social media, mobile tourism e sostenibilità, approfondimenti sulle destinazioni internazionali: sono alcuni dei temi più sviluppati in quest'edizione, che ha registrato 100mila presenze complessive in fiera e altre 100mila nel Fuori Bit. Appuntamento irrinunciabile per interpretare e valorizzare tutte le opportunità del Turismo, la Bit si riconferma così un momento d'incontro e confronto per i 130 Paesi partecipanti. E, a meno di un mese dal centocinquantesimo anniversario dell'Unità d'Italia, permette di godersi un vero e proprio grand tour di tutto il meglio delle regioni italiane. Aspettando l'Expo 2015.

DA MILANO...ALL'ITALIA - Negli ultimi anni Milano è cresciuta costantemente nel turismo: "La città è diventata la prima meta europea per il turismo business e la terza per il turismo culturale, con un ritorno che crescerà in vista di Expo, stimato in 69 miliardi”, ha dichiarato il sindaco Letizia Moratti. Cultura, enogastronomia e specificità dei territori le carte vincenti del nostro Paese. La scommessa sul turismo è tutta giocata sui cinque sensi dalle Marche. Per Serenella Moroder, Assessore al Turismo, "le specificità dei territori si declinano in un'esperienza per tutti i sensi, dall'udito con la musica a Pesaro al tatto e l'olfatto con i profumi e le sabbie delle coste, fino al gusto con l'enogastronomia e la vista con gli splendidi e variegati paesaggi". Il Veneto Orientale è capofila del progetto di Turismo del paesaggio che interessa le aree rurali, dal Nord al Sud del Paese. "Passione ed emozione sono centrali per promuovere il turismo, che oggi viene vissuto come un'esperienza di vita", ha commentato il Presidente di Enit Matteo Marzotto "in" Friuli Venezia Giulia. Esperienza di vita e focalizzazione sulle nicchie del turismo che il Veneto declina anche come attenzione ai diversamente abili. Secondo l'Assessore al Turismo Marino Finozzi, "Il turismo per tutti è un progetto a cui la Regione crede molto. Insieme con high-tech e innovazione sono le chiavi per catturare target sempre più specializzati”.

BIT TECHNOLOGY - Non solo grandi trend ma anche un'area dedicata alle innovazioni tecnologiche per il turismo, Bit Technology. E se l'Italia è solo 70esima nel mondo per velocità media di Internet (agli ultimi posti in Europa per connessioni a banda larga nelle famiglie), i segnali di crescita ci sono. Secondo l'Isnart, l'Istituto Nazionale Ricerche sul Turismo, oltre un terzo degli italiani (33,8%) utilizza internet per scegliere una destinazione mentre l'IMO, la Italian Market Overview di Bit rivela che circa il 14% acquista online il trasporto e oltre il 13% il pernottamento. Le destinazioni più richieste? Per Atrapalo tra le città al top i grandi classici Parigi, Londra e Barcellona ma anche Marrakech e mete meno consuete come le mitteleuropee Merano e Bolzano.

TURISMO E SOCIAL NETWORK - Ma nell'epoca dei social network il web è anche un'occasione per confrontare le opinioni. E nel turismo le recensioni dei viaggiatori contano sempre di più. Lo dimostra la community di TripAdvisor, che premia con il Travellers' Choice Award le eccellenze segnalate dai commenti dei viaggiatori, mostrando un'Italia ai primi posti tra i Paesi "preferiti". Il contributo degli utenti è fondamentale anche per Venere.com, sito Made in Italy che presenta oltre 72mila hotel in oltre 130 paesi, e Hotel.info, sito tedesco disponibile in ben 34 lingue. Non è tutto. Sempre secondo la IMO, in Italia il 40% delle transazioni sui portali di e-commerce turistico è effettuata dalle Agenzie di Viaggi. Particolare attenzione agli Agenti di Viaggi è dedicata da TravelPeople, community che si ispira alla filosofia del viaggio come esperienza e alla centralità della persona.

IL FUTURO IN BIT - Il futuro? Anticipare il viaggio con i virtual tour. E, una volta sul posto, grazie a speciali applicazioni, la possibilità di visualizzare direttamente in sovraimpressione i luoghi che stiamo visitando. Jesolo, per citarne uno, ha sviluppato una app per esplorare l'offerta della città su iPhone e iPod. Gli incantevoli paesaggi e le suggestive immagini mediterranee della Calabria sono invece visibili in 3D: il tridimensionale permette di ammirare in anteprima le bellezze della regione con un realismo inedito. Scoprire, sfogliare e vivere paesaggi e percorsi sugli schermi interattivi retroproiettati e trasparenti delle nuove tecnologie touch-foil, sembra la chiave di lettura del turismo di domani. Che abbiamo già visto in Bit, oggi.
© Copyright Milanodabere.it - Tutti i diritti riservati