Viaggi

Romania on the road

Dalla Valacchia alla Transilvania per scoprire le suggestioni di un Paese dell'Est

A 130 chilometri da Bucarest, c'è una graziosa località di montagna della Romania: Sinaia, conosciuta per il famoso Castello Peles. Il palazzo, uno dei più belli d'Europa, testimonia lo splendore del regno di Carlo I. Visitandolo, resterete stupefatti dai diversi stili che vi attribuiscono fascino ed eleganza: turco moresco, tedesco (nelle lavorazioni in legno), italiano (nei marmi rinascimentali). Curiosità: il palazzo è stato il primo in Europa ad essere dotato di tanta tecnologia: ascensore per trasporto di due persone, tubo aspira polvere e sala teatro cinema. A pranzo o a cena fermatevi nel tipico ristorante Vanatorul, tra le poche location a gestione statale sopravvissute in Romania, dove potrete assaggiare ottima carne di orso.

TRANSILVANIA ON THE ROAD – Continuando su per i Carpazi, per altri cinquanta chilometri, si arriva in una minuscola località, Bran. Qui  sorge un famoso castello, che racchiude un pezzo di vita della bellissima regina Maria di Edimburgo (1875-1938), consorte del Re Ferdinando I di Romania. Conosciuto nell’immaginario collettivo come il castello di Dracula, fu costruito nel XIV secolo per difendere la città di Brasov. Negli anni ‘60, l’exploit del turismo americano alimenta la laggenda del luogo attorno al personaggio letterario di Bram Stoker. L'unica traccia è il passaggio nel XVI secolo del principe Vlad Dracul (padre di Vlad III impalatore). Se volete sostare in zona, vi suggeriamo la locanda Popasul Reginei, gestita dalla signora Alina: "Teniamo che i nostri ospiti vivano il relax in pieno stile transilvano". Chiudete il vostro giro con una puntata a Brasov: shopping nelle vetrine dell’area pedonale Str. Republicii e visita al santuario della Chiesa Nera.

COME ARRIVARE E COME MUOVERSI
– Per volare fino a Bucarest usate easyJet, con voli giornalieri da Malpensa e con tariffe agevolate (60-80 Euro a/r). Per il vostro viaggio on the road, affidatevi pure agli agenti di turismo locale Iulian e Iulia Ion-Mihnevici (iulianmh@rdslink.ro), impeccabili guide in italiano.

Pochi istanti prima di salire in aereo e iniziare il viaggio del ritorno, mi rendo conto che in Romania non esistono né vampiri né fenomeni da baraccone. Questo Paese è animato da uomini, donne e bambini, che dopo aver fatto i conti con la storia, stanno vivendo un processo di rinascita. L'Europa è davvero vicina e le nuove generazioni ne saranno protagoniste.

© Copyright Milanodabere.it - Tutti i diritti riservati

Correlati:

www.romania.it