Machu Picchu

In Perù, viaggio nella storia a bordo dell’Hiram Bingham

È la leggendaria città perduta degli Inca. Fatta costruire a metà del XV secolo dall’imperatore Pachacútec, Machu Picchu si raggiunge a bordo dei vagoni dell’Hiram Bingham, lo storico treno di lusso firmato Orient-Express. Intitolato all’archeologo americano che per primo scoprì le rovine, in 3 ore e mezzo (98 chilometri di percorso) conquista i 2.038 metri di Machu Picchu Pueblo, a pochi chilometri di bus dal sito archeologico.

ORE 9 TUTTI A BORDO - Si parte alle 9 in punto dalla stazione di Poroy, località a una decina di chilometri di strada dal centro di Cuzco. L’itinerario della storica ferrovia peruviana, inaugurata nei primi anni del XX secolo e gestita da PeruTrail, si snoda attraverso paesaggi di enorme bellezza. Si passa dall’altopiano della Pampa de Anta alla cittadina di Ollantaytambo. Dopo aver costeggiato il rio Pomatales, a Pachar il treno entra nella stretta valle del rio Urubamba. A mano a mano che si procede le pendici della vallata si ricoprono di fitta vegetazione tropicale e appaiono le prime vette innevate di 5-6.000 metri di altezza.

FINE CORSA - L’Hiram Bingham termina la sua corsa nella stazione di Machu Picchu Pueblo, in passato chiamato Aguas Calientes per la presenza di fonti di acqua termale. Da qui, le rovine di Machu Picchu si raggiungono in 25 minuti, dopo aver percorso otto chilometri di una ripidissima strada sterrata che sale a zig zag fino alla “montagna vecchia”. Arroccata su un promontorio a 2.492 metri di altitudine, la leggendaria città perduta degli Inca lascia senza fiato. I suoi fianchi, ricoperti da una folta vegetazione tropicale, scendono a precipizio per 400 metri, fino al rio Urubamba.

LA “MONTAGNA VECCHIA” - Concepita come centro agricolo e cerimoniale, la “montagna vecchia” - questo il significato di Machu Picchu in lingua quecha - è protetta dai cosiddetti “dei degli Inca”, una corona di alte e scenografiche montagne. Sui lati furono ricavati dei terrazzamenti per sfruttare l’eccezionale fertilità del suolo, mentre utilizzando pietra granitica grigio-bianca presero forma templi, palazzi e scalinate. Ancora oggi, su questo luogo eterno domina la mole silenziosa del Huayna Picchu, la “montagna giovane”.
  • DA SAPERE

  • FUSO
  • -6 ore rispetto all’Italia.

  • DOCUMENTI
  • Passaporto con almeno 6 mesi di validità.

  • QUANDO ANDARE
  • Il periodo migliore è la stagione secca, da aprile a ottobre.

  • CON CHI ANDARE
  • Earth Cultura e Avventura organizza con Orient-Express viaggi di 7 giorni a partire da 3.420 Euro a persona, escursioni, pasti, pernottamenti e voli inclusi.

  • PER INFORMAZIONI
  • PromPerù
© Copyright Milanodabere.it - Tutti i diritti riservati

Correlati:

www.orient-express.com