Luci di Natale

In giro per l'Europa, per curiosare tra le bancarelle dei Mercatini tradizionali nelle città avvolte dal calore delle feste

L'Avvento è il periodo migliore per visitare capitali e borghi d'Europa: i mercatini natalizi animano infatti le città avvolgendole in un'atmosfera d'altri tempi, in attesa della festa più sentita dell'anno. Ecco allora, da nord a sud del Vecchio Continente, dove vivere tutto il fascino del Natale, tra luci sfavillanti, artigianato artistico e vin brûlé.

SVIZZERA - A Lucerna, i caratteristici Mercatini di Natale disseminati per la città vendono prodotti artigianali da regalare per le feste, mentre nell'aria si respira il piacevole aroma del vin brulè, da sorseggiare con i tradizionali Älplermagronen, Tra i tanti, il Weihnachtsmarkt in Franziskanerplatz, fino al 22 dicembre; il Christkindlimarkt al piano inferiore della stazione, allestito fino al 23; il Mercatino di Natale e dell'Artigianato e il Mercatino di Natale del design, dal 6 all'8 dicembre. Piazza del KKL Luzern si trasforma in un'enorme pista di pattinaggio, per ospitare il Live On Ice, mentre fino al 6 gennaio si può partecipare a gite sul lago con il Battello Natalizio e, dal 25 al 29 dicembre, alle crociere con il Battello a Vapore Untervaldo. Nella regione del Ferienland, a Kufstein, nel castello cittadino durante l'Avvento viene allestito un mercatino colmo di raffinati articoli da regalo, prelibatezze gastronomiche, scenario di spettacoli di musica dal vivo. Qui per il soggiorno si possono scegliere gli Adventhotels, ovvero alberghi che offrono pacchetti speciali per i turisti.

AUSTRIA - A Vienna, il mercatino più suggestivo è quello che anima gli stretti vicoli del quartiere di Spittelberg, sede di stand che vendono artigianato artistico e golosità da gustare in un ambiente alternativo-chic. Fino al 23 dicembre, l'ampio cortile del MuseumsQuartier viene illuminato dalle spettacolari proiezioni degli artisti Fritz Fitzke und Lichttapete, mentre in padiglioni di ghiaccio decorati da abili street artists, vengono serviti cibi e bevande e una pista illuminata invita a giocare a curling sul ghiaccio. Si cambia scenario a Graz: il capoluogo della Stiria è nota per essere la città dei 12 mercatini (collegati da un trenino) e per l'attenzione ai più piccoli, protagonisti delle attrazioni di piazza Karmeliterplatz che durante l'Avvento si trasforma nel paese dei balocchi, con tanto di grande pista di pattinaggio sul ghiaccio, il Winterworld. Sulla Kapistran-Pieller-Platz, il vasto mercato dell'Avvento si divide tra la giostra, la grande ruota e tanti giocattoli. A Salisburgo, l'atmosfera natalizia si respira passeggiando sulle colline della città, che regalano un panorama straordinario sui tetti, sulle cupole e sui campanili innevati. I palazzi e monumenti barocchi che danno alla città il suo aspetto caratteristico si trasformano in meravigliose scenografie natalizie. Uno dei mercatini di Natale più antichi è il mercatino sulla Domplatz. Il Palazzo e i giardini Mirabell ospitano un evento che ha del fiabesco: 400 alberi decorati con 13.000 sfere rosse e ghirlande luminose immergono in una luce romantica il grande parco dove qua e là sono sparse le tipiche bancarelle dove fermarsi per bere qualcosa e acquistare prodotti artigianali di alto livello.

AVVENTO IN TIROLO - Tiene vive le tradizioni locali il gruppo Avvento in Tirolo, che gestisce i mercatini di Innsbruck, Hall in Tirol, Kufstein, Lienz, Mayrhofen e Rattenberg. Conta 5 mercatini di Natale Innsbruck, la capitale delle Alpi, dove in meno di mezzora si passa dai sontuosi edifici medievali del centro agli oltre 2.000 m, c'è anche un mercatino panoramico. Con il nuovo impianto Hungerburgbahn, già il tragitto per raggiungerlo sarà indimenticabile. Una volta arrivati in quota, si rimane incantati dalla stupenda vista sulla città e dalle mille squisitezze e souvenir natalizi. Nel centro storico si visitano il mercatino davanti al Tettuccio d'Oro, il simbolo della Città, quello lungo l'elegante via Maria Theresien Strasse e quello sulla piazza Marktplatz con al centro un albero di Natale decorato con 170.500 scintillanti cristalli Swarovski. Nel borgo medievale di Hall in Tirol, sulle facciate di Obere Stadtplatz, ogni sera viene proiettata la data per tenere il countdown dei giorni che mancano al Natale. Anche il Calendario dell'Avvento di Lienz è un'attrazione: tutti i giorni alle 18.30 si apre una finestra del municipio e viene presentata un'opera d'arte fino al 24 dicembre. Molto suggestivo è il mercatino di Rattenberg, aperto solo il sabato nell'Alpbachtal Seenland, con le bancarelle piene di leccornie disposte lungo vicoli illuminati solo da candele. A Mayrhofen è tradizione percorrere il sentiero che parte dalla strada principale, attraversa il bosco Scheulingwalde arriva al mercatino dell'Avvento sulla Waldfestplatz, avvolta da un'atmosfera onirica tra cantori, rappresentazioni teatrali, presepi viventi al lume di candela (aperto il 13 e 14 dicembre; il 20 e 21 dicembre dalle 17 alle 21).  

DANIMARCA - A Copenaghen, tra la fine di novembre e i primi di gennaio, il parco dei divertimenti di Tivoli, uno dei più antichi del mondo, è scenario del mercatino di Natale più grande della città e di tutta la Scandinavia, quest'anno per la prima volta aperto anche per festeggiare il Capodanno. In tutto, una cinquantina di bancarelle con artigianato scandinavo, klejners appena sfornati (i biscotti delle feste danesi), torte al miele e pancake. Per tutto il periodo natalizio si possono provare in anteprima le nuove giostre del parco (Russian Troika, Siberian Express, Chinese Lantern, Swing Carousel e Music Carousel) e, fino al 23 dicembre, incontrare Babbo Natale per consegnargli la letterina dei desideri. Sempre a Copenaghen, espongono 21 designer emergenti nel New Designer Christmas Market in programma in Frederiksberg il 14 e 15 dicembre.

BELGIO - A Bruxelles il mercatino nato nel 2002 è già considerato uno dei più originali con i suoi 200 chalet che vendono oltre 200 tipi di articoli artigianali di ogni parte del mondo. E mentre si scelgono i regali di Natale, si gustano le specialità della gastronomia locale: cozze e caricoles piccanti, patatine fritte, waffle e croustillons (sorta frittelle), cioccolato e birra. Il mercato è lungo due chilometri con stand intorno alla Borsa e in Place Sainte Catherine illuminata dall'opera Echinodermus, una pioggia di lapilli bianchi e azzurri che rimane sospesa in aria. Ad illuminare Rue des Fripiers è invece la Lampounette costituita da lampade da tavolo giganti che ricordano quelle della Pixar. L'8 dicembre, passa Babbo Natale sulla slitta volante trainata da sei renne, mentre altri personaggi delle favole sfilano per le vie del centro.

GERMANIA - A Stoccarda, fino al 22 dicembre, si può curiosare tra i circa 270 stand del mercatino natalizio distribuiti nelle piazze tra la cattedrale gotica e il castello. Attivo da oltre 300 anni, raccoglie di tutto, dai giochi di legnoai formaggi di pecora, panpepato e le tipiche torte alla frutta Hutzelbrot. Tutti i pomeriggi, scaldati dal vino caldo alla cannella, ci si sposta nel cortile rinascimentale del castello per ascoltare il concerto tradizionale. Ad appena 15 minuti di treno, poi, vale la pena scoprire altri due mercatini: quello medievale di Esslingen, dove gli artigiani in costume eseguono lavori di calligrafia, tintura, pelletteria, argenteria e altri antichi mestieri; e il mercato barocco di Ludwigsburg, allestito sul sagrato della chiesa tra luminarie che ricordano ali di angeli. Dolce l'attesa anche a Dresda dove, fino al 24 dicembre, si può curiosare tra le 250 bancarelle dello Striezelmarkt, il più antico della Germania (risale al 1434), con il meglio dell'artigianato sassone. Ma ha segnare l'inizio del periodo natalizio è il corteo della piramide di Natale, una struttura di legno alta 15 metri e pesante 4 tonnellate che a inizio dicembre sfila nel centro medievale fino all'ingresso trionfale: legni lavorati in montagna, vetri soffiati di Lauscha, stampe della Lusazia.
© Copyright Milanodabere.it - Tutti i diritti riservati