Sketch, Londra

London Sketch

Nel quartiere di Mayfair, non solo per cena, nel regno dello stellato Pierre Gragnaire

Il personale di sala è ormai abituato alle richieste dei clienti: tutti chiedono della toilette. Strano ma vero, eppure è quel che succede a Londra da Sketch (9 Conduit Street), curioso locale-museo nel quartiere alto di Mayfair. Entrando si capisce il perché: è come trovarsi in una stazione spaziale che ricorda 2001: Odissea nello spazio, dove ci si sente annullati dal bianco totale e quasi in assenza di gravità, e dove i bagni veri e propri sono nascosti dentro a gigantesche uova.

Ricavato in un palazzo vittoriano ex sede londinese di Christian Dior, il locale è oggi il regno della cucina dello chef francese, stellato Michelin, Pierre Gragnaire e del rinomato entrepreneur algerino Mourad Mazouz. Distribuito su due piani, il resto del locale, è un catalogo di stili e tonalità di colori che va dall'Art Deco all'etnico, dal gotico al neo barocco, dal bianco al rosso al marrone. Ci si perde in un labirinto di ambienti diversi: c'è la sala lounge Parlour, il bar e dining room Glade, d'ispirazione Sixties, la Lecture Room con libreria, in stile vecchio club inglese, la Gallery che è brasserie e covo di artisti, e c'è anche una saletta privata, l'East Bar. La cucina è eccellente, ma anche molto cara: una cena costa un minimo di 200 sterline. Il posto merita però una visita, anche solo per curiosità.

© Copyright Milanodabere.it - Tutti i diritti riservati