Viaggi

La terra dei sensi

Cantone Vaud, un territorio da respirare, assaggiare, ascoltare, toccare e gustare. A settembre, anche a Milano

Sciare su un ghiacciaio o passeggiare in riva al lago. Gustare formaggi d'alpeggio in autunno, fonduta in inverno e il pesce in estate, affacciati su una terrazza con vista sul lago. Lasciarsi incantare dalle mille sfumature di verde dei vigneti terrazzati di Lavaux, la più grande regione viticola della Svizzera, Patrimonio Mondiale dell'UNESCO.

Sono solo alcune delle numerose esperienze che aspettano il visitatore nel Canton Vaud, situato nella parte sud-occidentale della Svizzera, il più ricco in quanto a prodotti tipici alimentari.

Lavaux, gli affascinanti vigneti del Canton Vaud

Lavaux, gli affascinanti vigneti del Canton Vaud

CANTON VAUD, TERRA DEI CINQUE SENSI

Il fascino di questa terra, che ha conquistato celebrità come Charlie Chaplin, Freddie Mercury, Audrey Hepburn e Coco Chanel, si riflette nelle acque del lago Lemano, il più grande d'Europa. Si mescola nei profumi delle sue campagne. Si respira tra le cime alpine innevate. Un fascino che, non a caso, coinvolge tutti e cinque i sensi.

A cominciare dalla tavola. Nel Canton Vaud, infatti, ce n'è per tutti i gusti: sono ben 250 i suoi produttori e 700 le specialità tipiche. Dai formaggi DOP come il Vacherin Mont d'Or, il Gruyère e l'Etivaz, a prodotti IGP come il Salsicciotto Vodese, presidio Slow Food.

Senza dimenticare l'olio di noci del Mulino di Sévery e il chantzet (sanguinaccio) e i flûtes vaudoises (grissini di pasta sfoglia). Vaud è rinomato anche per la sua produzione di vini. Oltre 4000 vigneti e otto qualità DOC fanno del vino il segreto della gioia di vivere degli abitanti del Cantone.

Le Vacherin Mont-D'Or, uno dei tre formaggi svizzeri DOP

Le Vacherin Mont-D'Or, uno dei tre formaggi svizzeri DOP

IL CANTON VAUD A EXPO MILANO, DAL 27 AL 30 SETTEMBRE

Settembre è il mese ideale per vedere, toccare, assaporare, annusare e "ascoltare" il fascino del Vaud. L'occasione per "incontrare" il Cantone proprio qui, a Milano è dal 27 al 30 settembre per esplorare Vaud con i cinque sensi a Expo Milano 2015: presso il Padiglione Svizzero.

Ascoltare le note dei concerti del famoso Montreaux Jazz Festival, assistere alla produzione artigianale del formaggio Gruyère, assaggiare alcuni prodotti tipici del Cantone. Per lasciarsi sorprendere dal percorso sensoriale dedicato al Vaud, è sufficiente presentarsi al Padiglione Svizzero, nei giorni dedicati a questo territorio, così pieno di colori.

IL GUSTO DEL DESIGN. IL FASCINO Di VAUD ALL'ISTITUTO SVIZZERO

Il gusto di Vaud è anche quello del design. Lo dimostra un'edizione speciale di Les Espaces du Design, selezione annuale di design svizzero, ora all'Istituto Svizzero di Milano fino al 30 settembre.

In allestimento, prodotti industriali, prototipi, packaging e grafica, che stupiranno per bellezza e funzionalità, caratterizzati tutti dall'estetica elvetica, rinomata per le sue linee pulite ed essenziali. Il gusto del design è in mostra tutti i giorni a ingresso libero.

Stir It, Caraffa - Anna Blattert per Postfossil

Stir It, Caraffa - Anna Blattert per Postfossil

In tutte le cose della natura esiste qualcosa di meraviglioso, sosteneva Aristotele. Impossibile contraddirlo una volta scoperti i colori del Canton Vaud. Una meraviglia a misura d'uomo. Che sfocia anche nel design.

© Copyright Milanodabere.it - Tutti i diritti riservati