L'Atelier degli Oscar

I costumi di film che hanno fatto epoca in mostra a Gorizia

Il pezzo forte è l'abito indossato da Claudia Cardinale nel Gattopardo di Luchino Visconti: il luogo è Gorizia, l'occasione è la mostra L'Atelier degli Oscar. I costumi della sartoria Tirelli per il grande cinema. Il grande laboratorio romano fondato negli anni Sessanta da Umberto Tirelli, definito da Guido Vergani "realizzatore di costumi e archeologo della moda", ha vestito i protagonisti di pellicole (quasi 30) che hanno conquistato Oscar, BAFTA Award, David di Donatello e Nastri d'Argento.

Dal 29 aprile al 6 settembre, una scenografica selezione di quegli abiti sarà in mostra a Palazzo Attems Petzenstein (infoline 0481 547541). Dagli armadi-archivio dell'atelier Tirelli uscirà un numero impressionante di abiti che hanno vestito le più belle attrici del mondo, come Kirsten Dunst in Marie Antoinette di Sophia Coppola, Silvana Mangano in Morte a Venezia, Winona Ryder e Michelle Pfeiffer in L’età dell’innocenza, Nicole Kidman in Ritorno a Cold Mountain o Monica Bellucci in N - Io e Napoleone e I fratelli Grimm e l'incantevole strega. Non mancheranno neppure costumi maschili, ma abbiate pazienza, la vanità è donna.

© Copyright Milanodabere.it - Tutti i diritti riservati