L'antica Birmania lungo il fiume

Risalire il corso dell'Irrawaddy a bordo della lussuosa motonave Orient-Express

Un Paese di antica civiltà che conserva a tutt'oggi un prezioso patrimonio naturale e culturale e un'inestimabile ricchezza architettonica. Rappresentata soprattutto dalle pagode, i tipici edifici sacri dalla caratteristica forma a campana. Popolato da oltre cento etnie, il Myanmar - ex Birmania - è un angolo d'Asia sicuramente controverso (dal 1988 è dominato da una giunta militare) ma intriso di spiritualità e capace di regalare emozioni inattese.

LUNGO IL FIUME - Dal punto di vista territoriale il Myanmar si estende dall'impervia regione dell'Himalaya fino alla costa sull'Oceano Indiano. È tagliato da nord a sud dal corso del fiume Irrawaddy, conosciuto anche come Ayeyarwady, la maggiore via di comunicazione: la sua corsa di oltre duemila chilometri rappresenta la via più spettacolare per conoscere i luoghi più suggestivi dell'antica Birmania. E percorrerlo consente di avere una visione d'insieme d'eccezione. Un punto di vista privilegiato è offerto, tra le altre, dalla lussuosa motonave firmata Orient-Express, un vero e proprio hotel galleggiante che permette di godersi il lento scorrere dei giorni lungo il fiume.

ROAD TO MANDALAY
- Chiamata proprio come la poesia che la Birmania ispirò all'inglese Rudyard Kipling, la crociera Road to Mandalay salpa dalla capitale dell'antico regno: Mandalay, incantevole città storica ricchissima di pagode. Tra queste, la Mahamuni, che conserva una delle statue di Buddha più venerate nel mondo. Ma anche il Palazzo d'Oro, con pregevoli statue in legno, e il mercato locale dove acquistare articoli di artigianato tipico. Le acque dell'Irrawaddy conducono anche a Sagaing, principale centro religioso del Paese con oltre 600 pagode abitate da 3.000 monaci buddhisti, e Bagan, dichiarato Patrimonio Culturale dell'Umanità dall'Unesco grazie ai suoi 5.000 monumenti concentrati in appena 42 chilometri quadrati. Un'intera giornata è dedicata alla visita del Monte Popa, oggi Parco Nazionale, con un insieme di monasteri e santuari sulla cima rocciosa. Prima di far ritorno a Mandalay si passa infine dall'antica capitale Ava e dalla città coloniale di Maymyo, splendidamente arroccata sui monti Shan.

  • DA SAPERE

  • FUSO
  • + 5 ore rispetto all'Italia.

  • DOCUMENTI
  • Passaporto con almeno sei mesi di validità e visto.

  • VACCINAZIONI
  • Per visitare le zone rurali si consiglia la profilassi antimalarica.

  • QUANDO ANDARE
  • Il clima è tropicale umido, temperato da novembre a febbraio, il periodo migliore.

  • CON CHI ANDARE
  • Il costo della crociera Road to Mandalay di 4 giorni parte da 1.735 Euro a persona, escursioni e pasti inclusi. 

  • PER INFORMAZIONI
  • Myanmar Tourism Promotion Board
© Copyright Milanodabere.it - Tutti i diritti riservati

Correlati:

www.roadtomandalay.net