Kairouan Capitale Culturale Islamica

La città  tunisina protagonista per tutto il 2009 con un fitto calendario di eventi

È la quarta città santa al mondo, dopo la Mecca, Medina e Gerusalemme. Ma a religiosi e teologi è nota anche come meta di pellegrinaggi. Kairouan è infatti sede della Grande Moschea, la più antica del mondo islamico, fondata nel 670 dal generale arabo Oqba lbn Nafi. I cinefili l'avranno riconosciuta in pellicole come Indiana Jones e L'ultima crociata. Ai più è nota per il celebre dipinto Alle porte di Kairouan del pittore svizzero Paul Klee, che nel 1914 rimase colpito dalla luce della cittadina. Tanti, insomma, i motivi che hanno reso Kairouan conosciuta al mondo. Per chi ancora non la conoscesse, l'occasione giusta si presenta proprio quest'anno. La città tunisina è infatti stata scelta come Capitale Culturale Islamica del 2009.

Dichiarata Patrimonio dell'Umanità dall'Unesco, quella che per due secoli è stata una delle più ricche e influenti metropoli del Mediterraneo, torna quindi a far parlare di sé e si trasforma nell'enorme palcoscenico di un fittissimo calendario di appuntamenti. Tavole rotonde, conferenze, mostre, spettacoli, concorsi di letteratura e poesia sono alcuni degli eventi da non perdere. A cui si aggiungono la pubblicazione di una ventina di testi su materie scientifiche, religiose, mediche, filosofiche e la stesura di un'enciclopedia.

© Copyright Milanodabere.it - Tutti i diritti riservati

Correlati:

www.kairouan.org/en/site/enter.html