In Austria la vacanza si tinge di bianco

Da Kitzbühel a Sölden, per un inverno che promette di sorprendere

News
Viaggi
Cabinovie hi-tech, il circuito di skipass più grande al mondo e, per toccare il cielo con un dito, il caffè più "alto" dell'Austria, abbarbicato a 2.840 metri sul ghiacciaio Pitztaler Gletscher. Nella regione austriaca del Tirolo sono tante le novità che caratterizzano la stagione sciistica appena cominciata. A cominciare dal nuovo comprensorio Ski Juwel Alpbachtal Wildschönau, pronto in dicembre: 145 km serviti da 47 impianti di risalita, dove praticare biathlon, arrampicata su ghiaccio, salto con gli sci e snowkite, per citare quelli più in voga. Ecco le altre novità sulle Alpi austriache.

KITZBUHEL & SOLDEN - Nominata tra le Best of the Alps e da sempre meta privilegiata della crème dello sci, Kitzbühel inaugura invece la nuova seggiovia Waldebahn con sedili riscaldati. Raggiungono i tremila le due nuove seggiovie aperte sul ghiacciaio dello Stubai, mentre a fine novembre le seggiovie Daunjoch condurranno sulla nuova Run Black Daun Hill, un'emozionate nera di oltre tre chilometri. Nella valle dell'Ötztal a far tendenza è Sölden, l'Ibiza delle Alpi, con la più alta concentrazione di locali tra lounge bar, disco di tendenza e tipici keller dove gustare le specialità tirolesi. Scenario ogni anno della prima tappa europea di Coppa del Mondo, da fine settembre a inizio maggio intrattiene tra aprés-ski modaioli e discese spettacolari su 150 km di piste collegate da 35 impianti di ultima generazione, che salgono fino alle nevi perenni del Rettenbach e del Tiefenbach, a 3.250. E se a dare il via alla stagione sciistica è una grande festa che si consuma tra fiumi di birra e balli, il 27 novembre va in scena l’eccentrico Maxxx Mountain Sölden Party. Il près-ski? Da Fire & Ice, sempre pieno dopo le quattro del pomeriggio. Un must per i modaioli è invece lo Szenario, la nuova boutique di abbigliamento griffato.

ISCHGL & OBERGURGL - L'esclusiva Ischgl rilancia con concept store come Star, dove gli sci sembrano opere d'arte. Le fashion victim scelgono piumini e pantaloni anche da Next Generation, in rue Principale. Per divertirsi si va al Designhotel Madlein, sede della versione in bianco del Pacha di Ibiza. Per i pasti in quota si sceglie l'Alpenhaus, chalet in stile rustico-chic con ristorante gourmet e vip lounge oppure da Pardorama, rarefatto cubo di vetro firmato da Thomas Ladner con self service, bar e ristorante. Concerti, discese notturne in slittino, party sulla neve e serate a lume di candela battezzano la stagione invernale di Obergurgl (a 2.000 m), località green per eccellenza, dove alle auto è vietato circolare. Ecofriendly anche lo spirito dell'ospitalità: l'Hotel Crystal si è aggiudicato il Green Award per l'anima eco nascosta dietro un'architettura futuristica e innovativa. Tra le soste gourmet (con panorama) è d'obbligo uno stop al Top Mountain Star, a 3.080 metri: un edificio rotondo di vetro, acciaio e legno di pino.
© Copyright Milanodabere.it - Tutti i diritti riservati