Viaggi

Galàpagos, laboratorio vivente dell'evoluzione

Una crociera fuori dal tempo alla scoperta del selvaggio arcipelago

Bastarono cinque settimane a trasformare le Isole Galàpagos in un Eden naturalistico. Questo il tempo impiegato da Charles Robert Darwin, approdato sulle coste dell'arcipelago nel 1835 con il brigantino Beagle, per compiere le osservazioni scientifiche che nel 1859 gli permisero di scrivere L'origine delle specie e di formulare la rivoluzionaria teoria evoluzionistica a cui è legato il suo nome. Oggi, il modo migliore per ammirarle senza compromettere l'equilibrio del delicato ecosistema, è imbarcarsi su un elegante shooner come Alta, e salpare per una crociera naturalistica fuori dal tempo alla scoperta di questo luogo sorprendentemente selvaggio.

L'ARCIPELAGO - Sgranate sulla linea dell'Equatore nelle fredde acque dell'Oceano Pacifico, 1.000 chilometri al largo dell'Equador, le Galàpagos sono state il primo sito al mondo dichiarato dall'Unesco Patrimonio dell'Umanità. Non solo. Sono Parco nazionale, Riserva marina e Santuario delle balene. Solo cinque, sulle oltre centinaia di isolette e scogli, sono abitate dall'uomo. Per il resto costituiscono il regno inviolato di tartarughe giganti, pellicani, fenicotteri, iguane, pinguini, cormorani, foche e leoni marini. E benché solo il tre per cento della superficie totale sia accessibile ai turisti, è abbastanza per rimanere ipnotizzati dallo straordinario spettacolo offerto dalla natura, che in questo angolo di mondo toglie il fiato.

IN MOTOR-SAILER - Dopo essersi imbarcati a San Cristobal, si fa rotta verso Playa Ochoa. Isola Genovese, nell'estremo nord dell'arcipelago, Isabela e Punta Suarez sono tra le principali tappe dell'itinerario. La prima è una zattera di lava rappresa e basalto, sperduta nell’oceano. Ciò che resta dell’antico cratere è la profonda Bahia Darwin, dove l’aria è segnata dal profumo dolciastro, simile a quello dell’incenso, degli alberi del palo santo. Qui nidificano al suolo 50mila sule dalle zampe azzurre, mentre sugli alberi fanno il nido quelle marroni dalle zampe rosse e il becco blu. Dall'altra parte della baia, infarinati dalla sabbia corallina, i leoni marini si crogiolano pigri al sole, mentre i gabbiani sfoggiano l'argentea livrea che contrasta con gli occhi cerchiati di rosso. Ma è solo l'inizio di questo viaggio destinato a rimanere nel cuore per sempre.

  • DA SAPERE

  • FUSO
  • - 7 ore rispetto all'Italia; - 8 quando vige l'ora legale.

  • DOCUMENTI
  • Passaporto con almeno sei mesi di validità.

  • VACCINAZIONI
  • Non sono necessarie.

  • QUANDO ANDARE
  • Le Galàpagos hanno un clima tropicale. Da dicembre a giugno è caldo e piovoso; negli altri mesi la stagioni è secca, l'aria più fresca e ventosa.

  • CON CHI ANDARE
  • Equinoxe propone crociere di 8 giorni e 7 notti in cabina doppia a bordo di Alta, con trattamento di pensione completa, a partire da 3.425 Euro a persona. Chi lo desidera, può ampliare il viaggio con tour dedicati o con un soggiorno mare a Los Roques.
© Copyright Milanodabere.it - Tutti i diritti riservati