Fritto Misto

Ad Ascoli Piceno, per scoprire la sostenibile leggerezza della frittura

Nel cuore della bella Ascoli Piceno qualcosa bolle in pentola. Anzi, frigge in padella. È l'olio di oliva Monini, main sponsor di una manifestazione che, dal 30 aprile al 3 maggio, va incoronare il fritto quale protagonista assoluto della cucina. Via libera, dunque, a fragranti pietanze racchiuse in un guscio croccante, sia tipiche italiane che provenienti dal mondo. Perché la frittura è un'arte antica e raffinata, che unisce culture, sapori e saperi.

Tanti gli appuntamenti in cartellone, da vivere fra piazza Arringo, il Chiostro di San Francesco e via Tornasacco. Ecco allola il PalaFritto, grande oasi golosa dedicata alle bontà sfrigolanti regionali italiane e internazionali: dai krapfen altoatesini agli anelli di cipolle tropeane, dalla campana mozzarella in carozza al semolino fritto piemontese, dalle arancine siciliane alla frittura di paranza marchigiana, fino agli involtini primavera della Cina, ai falafel del Marocco e al fish & chips dell'Inghilterra. E ancora, le "Lezioni di Frittura" in compagnia di rinomati chef, fra cui i Cuochi di Marca; "Cucina la tua Oliva!", per realizzare la gustosa oliva all'ascolana; i "Fritti d'Autore", sessione dedicata ai celeberrimi fritti del mondo, come il carciofo alla giudia, la cotoletta alla milanese, le panelle, lo gnocco fritto e la tempura; le "Lezioni da Bere", a tu per tu con vini e birre; e la "Galleria dell'Olio", presso il Monini Point, per ripercorrere il viaggio dell'oliva dall'ulivo alla tavola. Senza dimenticare le degustazioni di olio extravergine e gli originali menu proposti dai ristoranti della cittadina.

Ultima curiosità: per l'occasione, Monini ha creato l'esclusiva bottiglia d'olio di oliva Siamo Fritti! in edizione limitata. Un oro giallo studiato ad hoc per la frittura.

© Copyright Milanodabere.it - Tutti i diritti riservati

Correlati:

www.frittomistoallitaliana.it