Trattamenti a base di castagne, miele e vino

Colti in castagna

Tra i boschi toscani, i massaggi assaggiano il frutto dell'autunno

Sono stagionali, naturali e manuali. I trattamenti proposti da Petriolo Spa Resort, oasi a cinque stelle firmata Atahotels e incorniciata dai toscani boschi della Val di Farma (a Pari, in provincia di Grosseto ma non lontano da Siena), riscoprono il piacere di un benessere autoctono e genuino. Come quello che rende omaggio a castagne, miele e vino. Una formula fresca e preparata espressa, che miscela con sapienza l'estro e la scienza del direttore sanitario, il dottor Luigi Brocchi. Per un risultato virtuoso e goloso sulla pelle.

E così, in una cornisce di charme, i figli dell'autunno finiscono sul viso per rigenerarlo, idratarlo e tonificarlo, grazie a una maschera dall'azione antiossidante e dall'effetto antiage. La ricetta? Semplice: castagne bollite (ben sbucciate e spellate), acqua di cottura (la loro), miele (dalle proprietà antisettiche), vino locale (meglio se novello) e un cucchiaino di olio di mandorle dolci (emolliente e addolcente) . Il tutto da ben mescolare, amalgamare, spalmare e lasciare in posa per una ventina di minuti. Il costo è di 50 Euro.

E poi? Si possono sperimentare i benefici dell'acqua termale, che sgorga poco più a valle e che nutre sia la piscina esterna sia una zona umida interna creata su modello delle antiche terme romane. È il percorso Rigeneraquae, ritmato da calidarium (vasca ipertermale a 40 gradi), tepidarium (due piscine a 30-32 gradi e a 34-36 gradi), laconicum (bagno di vapore, interamente in cristallo) e frigidarium. Senza dimenticare docce emozionali, biosauna aromatica alle essenze, percorso Kneipp, area relax nonché piscina per il nuoto alimentata da acqua di sorgente. L'ingresso parte da 30 Euro.

© Copyright Milanodabere.it - Tutti i diritti riservati

Correlati:

www.petriolosparesort.com