Festa del Redentore, Venezia

Aria di festa a Venezia

Dal Molino Stucky la vista migliore sui fuochi del Redentore

È l'appuntamento più atteso e sentito dai veneziani. Celebrata da oltre quattrocento anni ogni terza domenica di luglio, per ricordare la fine della peste che flagellò Venezia nel '500, la Festa del Redentore trasforma la Serenissima in un enorme palcoscenico all'aperto, raccogliendo dal tramonto all'alba centinaia di cittadini, turisti e curiosi. Momento culminante della serata è lo scenografico spettacolo di fuochi d'artificio che illumina gli antichi edifici cittadini e le centinaia di barche riunite la notte del 17 nel bacino di San Marco e lungo il Canal Grande. Il punto migliore per ammirare il gioco di luci e colori? La terrazza panoramica dell'esclusivo Molino Stucky Hilton Venice che, situata all'ottavo piano dell'hotel, offre una visione privilegiata sul cielo sopra la città.

Non solo. Per l'occasione, il lussuoso albergo ha messo a punto due speciali proposte culinarie per deliziare i palati dei propri ospiti in attesa dello spettacolo. A studiarle sono stati i due rinomati chef dell'hotel, Franco Luise e Diego Magro, che hanno pensato ad un raffinato menu da servire nell'intimità dell'Aromi Restaurant, sulla spaziosa terrazza al piano terra (250 Euro a persona, accesso allo Skyline Rooftop Bar incluso) e, in alternativa, ad un buffet di prelibatezze da gustare ai tavolini dello Skyline Rooftop Bar (100 Euro a persona). Dopo la mezzanotte, di scena dj Max Passante, supporter dei Massive Attack e del dj Federico Massaro, da ascoltare sorseggiando i favolosi cocktail del barman Marino Lucchetti.

La prenotazione è obbligatoria fb.venice@hilton.com

© Copyright Milanodabere.it - Tutti i diritti riservati