Nizza, Costa Azzurra

A Nizza, tra vecchio e nuovo

In Costa Azzurra è tempo di primavera, tra sport, locali alla moda e arte

Nizza. Promenade des Anglais. Se ci si ferma a guardare il mare ci si rende conto che qui è già primavera. C'è chi passeggia, chi fa jogging, chi va in bici, in segway, sui roller, sullo skate. Tutti, prima o poi, si fermano a bere qualcosa sulla terrazza di un locale di tendenza. Prima di concedersi una passeggiata per le vie della Vieux Nice o la visita di un museo.

IL NUOVO - È la Nizza più glamour. Si concentra sulla Prom'. Rappresentativo il Palais de la Méditerranée che, inaugurato nel 1929 e simbolo del lusso, oggi ospita uno dei ristoranti bistrot più di tendenza delle notti cittadine. Aperitivo alla moda all'Hi Hotel, ad appena 200 metri dalla Prom'. La Nizza più fashion si snoda da avenue de Verdun e rue Longchamps. Le boutique dei grandi stilisti sono in rue du Paradis, mentre i nuovi designer sono in rue Alphonse Karr. Punto d'incontro tra il centro antico e i quartieri più recenti è place Masséna che, all’infilata di palazzi color rosso-ocra da storica capitale sabauda, aggiunge le sculture di Jaume Pensa, Conversation à Nice, sette personaggio che la sera s’illuminano di colori fluorescenti.

VIEUX NICE - Vieux Nice è un dedalo di stradine che da cours Saleya sale fino alla collina del castello. Percorso obbligato è rue Saint Francois de Paule, con le terrazze dei locali e dei ristoranti branchés, da Le Comptoir a La Petite Maison e con i negozi dal fascino inossidabile come la storica Confiserie Auer, e Alziari, tempio dell’olio. Vi è poi rue Droite, tra le vie più glamour della vecchia Nizza, costellata di gallerie d’arte e fotografia. La parte antica termina in place Garibaldi, storica piazza dove è d’obbligo una sosta al Grand Café de Turin, nota per gli ottimi frutti di mare.

CITTÀ D'ARTE - I musei di Nizza valgono il viaggio. A cominciare dal Mamac, il Museo di arte moderna e contemporanea, al Museo Chagall, a quello dedicato a Matisse. Da segnalare anche il Museo delle Belle Arti, allestito in una villa di fine Ottocento, il Théâtre de la Photographie e, su una collina, Villa Arson, centro d'arte contemporanea e residenza per artisti.

© Copyright Milanodabere.it - Tutti i diritti riservati