Sweet Charity

Lasciatevi prendere per mano dalla dolce Lorella, in scena al Teatro della Luna fino al 28 maggio

Scendono le luci, tacciono le voci... Sweet Charity compare luminosa come nei migliori spettacoli di Broadway! Ha il volto, il copro e la voce di Lorella Cuccarini, in splendida forma al Teatro della Luna fino al 28 maggio.

Con lei sul palco Cesare Bocci, nei panni di Oscar, essere buffo, dolce, romantico. Cesare dice di non essere un ballerino, ma, con le coreografie studiate su misura per lui da Luca Tommasini, se l'è cavata benissimo, così come nel canto. Una delle scene più divertenti è sicuramente quella che vede lui e Charity bloccati in un ascensore... il loro primo incontro, claustrofobico e già premonitore dello sbocciare del loro sentimento.

L'amore pervade l'intero musical, scritto negl ianni '60 da Neil Simon e divenuto un culto per gli USA. Arduo il compito di ridattarlo ai nostri tempi e in italiano, ma la sfida è stata vinta da Saverio Marconi. Lo stupore nasce grazie alla cura di ogni particolare, dai costumi, alle scenografie alle coreografie, non esageratamente contorte e per questo molto efficaci.

Colori confettosi si alternano a scene psichedeliche in bianco, nero e paillettes, dove gli strani "abitanti" della discoteca Pompei sono alienati dalla musica in cuffia. Discorsi sull'amore di nuovi hippy visionari, balli sexy al Fandango, un centro culturale che ricorda i dipinti di Mondrian. La partecipazione di Gianni Nazaro e una compagnia in splendida forma.

Di Lorella Cuccarini si potrebbe parlare per ore... un'artista che sul palco irradia energia, sprigionando positività, contagiando i suoi compagni di scena e conquistando il pubblico. Una dolce Charity, donna bambina che, dopo un passato fatto di amori mordi e fuggi, incontra l'uomo "giusto". Ma l'amore, si sa, è un percorso da compiere in due, confrontandosi con le proprie paure. E' una danza in cui bisogna adattarsi all'altro. Charity ci insegna che, semplicemente donando il nostro amore all'altro, attorno a noi si costruisce la felicità.

Come va a finire? Be', questo non ve lo sveliamo. Due i finali possibili: lasciatevi prendere per mano da Sweet Lory e sognate, perché tutto questo è possibile. E' già dentro di voi.

© Copyright Milanodabere.it - Tutti i diritti riservati