Il nuovo 007: Quantum of Solace

L'agente Bond sfodera muscoli e smoking d'ordinanza per il capitolo numero 22 della saga

La buona notizia è che il titolo originale non è andato incontro a improbabili traduzioni: Quantum of Solace è il nuovo capitolo della saga dell'agente James Bond, "in arte 007", nell'era Daniel Craig. Il film esce al cinema venerdì 7 novembre e segnala così inevitabilmente l'ingresso nella stagione "calda" cinematografica. Insomma, la temperatura si alzerà progressivamente fino alla lotta senza quartiere per la conquista del ricco bott(egh)ino natalizio.

CAMBIO IN CABINA DI REGIA - Se l'agente speciale Craig è stato riconfermato, il cast cambia intorno a lui, a cominciare dall'occhio dietro la macchina da presa. Via Martin Campbell (Casino Royale e 007 Goldeneye), il testimone passa al tedesco Marc Forster, in arrivo da esperienze nettamente diverse: sua la regia de Il cacciatore di Aquiloni, Vero come la finzione, Neverland e Monster's Ball. Ora si mette alla prova con l'action movie - o se preferite lo spy movie - per antonomasia. Ad attenderlo al banco ci sarà sicuramente l'implacabile giudizio dei critici che accolsero tutto sommato volentieri la svolta "intimista" di Casino Royale, ma soprattutto lo aspetta l'unico giudice che conta in questi casi: il pubblico.

LA STORIA - In attesa di sapere gli incassi del week end, qualche dettaglio sulla trama. Si riprende dove si era rimasti: Bond tradito dalla donna che amava - Vesper (la fatale Eva Green) - ha qualche difficoltà a separare lavoro e vita privata: troppo forte il desiderio di sapere le ragioni del tradimento, troppo forte la voglia di vendetta. Ma Bond deve rendere conto - come ogni comune mortale - al suo capo, M (la sempre magistrale Judi Dench). E così l'agente si mette sulle tracce dell'organizzazione che ricattava Vesper, scoprendo l'identità di un suo affiliato: il malefico Dominic Greene. Da lì inizia la classica giostra di amorazzi, esplosioni, inseguimenti su e giù per il pianeta globalizzato: Italia, Austria, Sudamerica... Fino alla resa dei conti.

CHICCHE DI CONTORNO - 007 è protagonista indiscusso, ma non si possono dimenticare gli elementi del ricco contorno. Il cattivo di turno è impersonato da Mathieu Amalric, l'attore che giaceva sulla sedia a rotelle bloccato dalla sindrome locked - in ne Lo Scafandro e la Farfalla. Inevitabile anche la parentesi "Bond girls": l'onore è toccato quest'anno alla modella ucraina Olga Kurylenko. Piccoli ruoli anche per due italiani: Giancarlo Giannini e Lucrezia Lante della Rovere. Infine la colonna sonora: sembrava certo il coinvolgimento dell'inquieta (per usare un eufemismo) Amy Winehouse. Alla fine, la canzone "tema" di Quantum of Solace è stata scritta da Alicia Keys insieme a Jack White dei White Stripes, il risultato è la tostissima Another way to die.

© Copyright Milanodabere.it - Tutti i diritti riservati